Due ragazze aretine in finale all’ International Dance Competition “Città di Spoleto”

DUE RAGAZZE ARETINE, Aurora GNASSI e Benedetta ROGHI (già pluripremiate in altri concorsi) dopo aver superato eliminatorie e semifinali oggi parteciperanno alla FINALE dell’”International Dance Competition “Città di nelle seguenti categorie:

 

Aurora-Gnassi
Aurora Gnassi (il Risveglio di Flora cat. Classica)

AURORA GNASSI, anni 14 (classe 2005):  

 

Sezione Danza Classica – categoria Allievi;
Sezione Moderna Contemporanea – categoria Allievi;

Sezione Classica: su 9 concorrenti (, Russia, USA, Bielorussia, Ucraina e Lettonia) sono giunte in finale solo le 2 italiane partecipanti, appunto Aurora e Alice SCALISE;

 Sezione Moderna Contemporanea : su 19 concorrenti (Italia, USA, Bielorussia, Ucraina e Germania) sono arrivate in finale solo 5 ballerine ed Aurora è l’unica finalista italiana in compagnia di 2 ragazze tedesche, una Ucraina ed una Bielorussa;

 

 

Benedetta Roghi (Vertigo cat. Moderna Contemporanea)
Benedetta Roghi (Vertigo cat. Moderna Contemporanea)

BENEDETTA ROGHI, anni 22 (classe 1997):
Sezione Moderna Contemporanea – categoria Seniores;
su 9 concorrenti (Italia, Brasile e Germania) sono arrivati in finale solo 3 ballerini e Benedetta è l’unica finalista in compagnia di 2 , un italiano ed un brasiliano;

 

Le altre due ragazze aretine, Serena ROTESI (anni 14) e Aurora ZIANTONI (anni 12), entrambi nella Sezione Moderna Contemporanea non hanno invece superato le eliminatorie ma vanno premiate come le altre per la dedizione ed il sacrificio giornaliero posto in essere.

Come si dice in ….. MERDA MERDA MERDA!!!

International Dance Competition “Città di Spoleto”
28^ edizione: l’unico concorso di Danza in Italia a far parte dell’International Federation of Ballet Competitionsche annovera le 17 competizioni di danza più prestigiose al mondo tra cui il Varna International Ballet Competition in Bulgaria, l’International Ballet Competition and Contest of Choreographers di Mosca, lo Youth America Grand Prix di New York);

con la paternità del Premio Internazionale “Gino Tani” per le arti dello Spettacolo. Il prestigioso riconoscimento, in passato conferito ad artisti del calibro di Pina Bausch, Carla Fracci, Roberto Bolle, Elisabetta Terabust, Raffaele Paganini, Eleonora Abbagnato;

vi partecipano 125 ballerini, a tutte le categorie, di primo livello (provenienti dalle migliori Accademie e Scuole Professionali nazionali ed estere – Russia, U.S.A., Brasile, Germania, Ucraina, Bierolussia, Lettonia, Italia etc.), che faranno carriera nel mondo della danza. Così è stato per molti di loro, basti pensare ad Alessio Carbone, vincitore dell’edizione del 2001, oggi Primo Ballerino all’Opera di ;

Direzione Generale di Paolo Boncompagni, la Direzione Artistica di Irina Kashkova e la Presidenza Onoraria di Alberto Testa.