E’ venuto a mancare un grande uomo: Benito Butali

E' venuto a mancare un grande uomo: Benito Butali
E' venuto a mancare un grande uomo: Benito Butali

Con la scomparsa del commendator Benito Butali viene meno una figura che ha fatto la storia dell’imprenditoria di questo Paese, prima ancora che della città di Arezzo.

Butali ha rappresentato il saper fare italiano, che ha consentito ad un Paese messo in ginocchio da un sconfitta bellica di diventare la seconda potenza industriale d’Europa. Tutte le attività avviate, a cominciare da CdS per arrivare ad Euronics, sono marchi leader nel settore della distribuzione di elettrodomestici, grazie all’impegno che la famiglia Butali ha, dal 1949 messo in atto.

Dire Butali vuol dire anche Teletruria, l’emittente televisiva creata dal compianto Gianfranco Duranti e sviluppata grazie all’impegno convinto del commendatore, che ha consentito agli aretini di essere sulla notizia in tempo reale, e ad Arezzo di essere notizia anche fuori dai confini cittadini e provinciali.

Il suo impegno social e civile, sopratutto l’amore per la nostra città e la nostra provincia, lo hanno poi portato a presiedere l’Arezzo Calcio, Confcommercio e ad essere protagonista attivo di tante altre iniziative che hanno portato Arezzo alla ribalta nel panorama nazionale.

Nel rendere il doveroso, sincero, omaggio alla figura del commendator Benito Butali, desidero esprimere la mia – personale ed istituzionale – vicinanza alla famiglia. Ed un pensiero davvero personale: mi mancheranno i suoi sinceri abbracci che anche nelle occasioni istituzionali non mancava mai di offrirmi, testimonianza di una personalità forte proprio perché mai timorosa dei propri sentimenti. Così Lucia De Robertis, Vicepresidente Consiglio Regionale della Toscana, ricorda il Commendatore Benito Butali appena appresa la notizia della sua scomparsa.