E45, Ceccarelli replica al M5S: “Nessuna disattenzione, pronti a fornire le richieste di aiuto al Ministero”

Vincenzo Ceccarelli
Vincenzo Ceccarelli

“Stiano pure tranquilli i pentastellati, la Regione Toscana è impegnata fin dal primo momento nella crisi determinata dalla chiusura della E45, non ha perso un minuto né un’occasione, muovendosi sempre in stretto raccordo con tutte le istituzioni del territorio”. L’assessore a trasporti e infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, replica alle dichiarazioni del consigliere regionale del M5S Giacomo Giannarelli e di altri esponenti del Movimento.

“Non c’è stata alcuna disattenzione – prosegue l’assessore -, semplicemente, dopo la richiesta di aiuti economici da parte dello Stato inviata congiuntamente il 15 febbraio da Toscana, Emilia-Romagna e Umbria, eravamo in attesa della consueta convocazione da parte del Ministero per mettere a punto le modalità concrete di presentazione delle richieste. All’incontro di oggi al Ministero del lavoro, che aveva peraltro all’ordine del giorno l’attivazione degli ammortizzatori sociali per i lavoratori delle aziende danneggiate dalla chiusura, si è invece chiesto subito il dettaglio delle richieste: nessun problema – conclude Ceccarelli – domani i dati della Toscana saranno sul tavolo del Ministero”.