Gina Lollobrigida protagonista ad Arezzo di una serata dedicata alla storia dell’opera

Ci sarà anche Gina Lollobrigida all’incontro che martedì 16 luglio alle ore 21 la Fondazione Guido d’ propone in attesa dell’ Raro .
Una serata straordinaria all’insegna della da raccontare, organizzata da Rita Cucè, responsabile delle produzioni: nella sede di CAMU Casa della (Palazzo di Fraternita, 1 – ingresso libero) sarà presentato il volume di Emilio Giuseppe Spedicato “Non solo Malibran. 108 incontri tra un matematico e il mondo della lirica”.
Un viaggio nella dell’Opera ripercorso attraverso le voci di chi quel mondo ha vissuto e frequentato, come appunto Gina Lollobrigida, una delle protagoniste del libro che con l’autore e Francesca Pagano responsabile della casa editrice Writeup Site, incontrerà il pubblico di Arezzo.

Prima che il tempo cancelli inesorabile le tracce, l’autore corre. Corre, nel tentativo, bello e fuggevole come la vita, e la vita dell’Opera soprattutto, di raccogliere le testimonianze degli ultimi viventi di un passato straordinario, che ha visto protagonisti , uomini, teatri, spartiti e musica, tanta musica. E grazie a questa corsa, come esige il suo acume e il suo razionalismo di matematico, crea una mappa preziosa di luoghi, , persone, avvenimenti, muovendosi su e giù per l’, mettendo in contatto gli ultimi artisti sopravvissuti del mondo straordinario dell’Opera: il risultato di queste si rivelerà migliore di qualsiasi network.
Questi 108 incontri, fiduciosi della possibilità che l’Opera ritorni sulle scene dei nostri teatri, ci lasciano con nuove artiste, nuove stelle che, nonostante la banalità del gusto contemporaneo, forse sapranno coniugare ancora una volta insieme, come fu per le divine del passato, talento, , e, soprattutto, arte.

Emilio Giuseppe Spedicato
Emilio Spedicato si è laureato in Fisica e ha ottenuto il dottorato in Matematica computazionale in Cina. Ha lavorato prima in un centro di ricerche nucleari a Milano, poi a Stanford e in altre università inglesi e tedesche. Professore ordinario di Ricerca Operativa presso l’Università degli Studi di Bergamo, è autore di oltre seicento pubblicazioni, più della metà delle quali in ambito matematico, e ha risolto il decimo problema di Hilbert nel caso lineare. Si occupa anche di temi storici e musicali.