Il 26 settembre è la “Giornata europea delle lingue”. Ad Arezzo, nel campus del Pionta, incontri e i laboratori

università studenti pionta

Torna l’appuntamento con la “Giornata europea delle lingue”, iniziativa del Consiglio d’Europa e dell’Unione europea che si svolge ogni anno il 26 settembre per promuovere la diversità culturale e linguistica del nostro continente, favorire l’apprendimento delle lingue, dentro e fuori la scuola, per motivi di studio, per esigenze professionali, ai fini della mobilità o per piacere personale.
Ad Arezzo le iniziative sono organizzate dal Corso di laurea in Lingue per la comunicazione interculturale e d’impresa del Dipartimento dell’Università di Siena, in collaborazione con il Centro di informazione Europe Direct dell’Ateneo.
Alla giornata, che si aprirà alle ore 9,30 nell’aula magna del campus universitario del Pionta (viale Cittadini), parteciperà la visiting professor Minlu Zhang, docente in scambio dall’Università di Wenzhou, con cui il corso di laurea in Lingue con sede ad Arezzo intrattiene da alcuni anni una stretta collaborazione. La professoressa parlerà dell’importanza dello studio della lingua cinese per la comprensione della storia e per la comunicazione interculturale.
La Giornata delle lingue sarà anche l’occasione per presentare i primi risultati della ricerca “Fregati dall’accento!”, sulla discriminazione linguistica nei contesti scolastici. Condotta nelle scuole secondarie di primo e secondo grado di Arezzo, Firenze e Prato, la ricerca vuole individuare quelle sottili forme di discriminazione connesse alla svalutazione degli accenti non nativi. “Proprio come avviene per la razza o per il colore della pelle infatti – spiega la professoressa Silvia Calamai, presidente del Corso di laurea in Lingue – esiste anche un razzismo legato al modo in cui parliamo e pronunciamo determinati suoni, ma proprio poiché inconsapevole e meno noto, è spesso più insidioso. La ricerca, che sarà presentata dalla dottoressa Rosalba Nodari, è stata condotta grazie al finanziamento della fondazione Alsos e punta a essere un’occasione per riflettere assieme ai docenti su come mettere in atto delle buone pratiche per favorire l’integrazione degli alunni stranieri.
La giornata si concluderà con i laboratori sulle diverse lingue straniere. Oltre alle lingue europee – inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo – nel campus del Pionta si possono studiare anche il cinese e l’arabo.
Il programma della giornata è pubblicato nel sito web del Dipartimento universitario www.dsfuci.unisi.it/it/notizie/giornata-europea-delle-lingue-26-settembre