Il comune di Marciano della Chiana approva il bilancio e riduce la Tari

marciano
marciano

Si è riunito il Consiglio Comunale di Marciano della Chiana, tanti i punti all’ordine del giorno che sono stati discussi, emergono sicuramente l’approvazione del bilancio armonizzato a valere per il triennio 2019 – 2021, nonché quella delle varie tariffe e aliquote per l’anno 2019, e l’introduzione nel regolamento dell’Imposta Unica Comunale (IUC) del cosiddetto sistema incentivante per le utenze domestiche, relativamente alla Tari.

L’Amministrazione Comunale esprime la propria soddisfazione per il risultato raggiunto: la diminuzione delle tariffe relative alla tassa sui rifiuti (Tari), sia sulle utenze domestiche che su quelle non domestiche.

Nonostante la Legge di Bilancio del 2019 consenta ai comuni di aumentare la pressione fiscale, il Comune di Marciano della Chiana, in controtendenza con quello che accade in molti comuni della provincia di Arezzo, conferma la strada che da anni cerca di percorrere: la riduzione della pressione fiscale per i cittadini. Infatti, per quanto riguarda la TARI (tassa sui rifiuti), si è verificata una notevolediminuzione delle tariffe: l’Amministrazione Comunale ha da sempre perseguito una politica che consentisse di ridurre i costi dei servizi e di aumentare il recupero dell’evasione fiscale, affinché si verificasse un abbattimento della tariffa. Infatti, dopo la riduzione del 2018, nel corrente anno 2019 le tariffe diminuiscono mediamente per le utenze domestiche di circa il 12% e per quelle non domestiche di circa il 10%.

Inoltre, in virtù della modifica al regolamento della IUC, i cittadini possono beneficiare di un ulteriore sconto (fino a un massimo di 30 €) attraverso il conferimento dei propri rifiuti differenziati presso il Centro di Raccolta Intercomunale: il sistema prevede l’attribuzione di uno specifico punteggio, in base alla quantità e alla tipologia di rifiuto conferito.