Il Sindaco di Bibbiena nel consiglio regionale di ANCI

Filippo Vagnoli con Matteo Biffoni
Filippo Vagnoli con Matteo Biffoni

Il Sindaco Filippo Vagnoli è stato eletto nel Consiglio regionale di ANCI dopo aver fatto parte per alcuni anni di Anci Giovani. E’ accaduto ieri nel corso della XV assemblea congressuale Anci svoltasi a Firenze, nell’ambito della quale si sono tenute le elezioni del presidente, nel cui incarico è stato confermato il sindaco di Prato Matteo Biffoni, e quelle dei componenti il Consiglio regionale e il Comitato Direttivo.

Del Casentino, insieme a Vagnoli, sono entrati nel consiglio regionale anche la Sindaca di Talla Eleonora Ducci e il Sindaco di Chiusi della Verna Giampaolo Tellini, mentre il Sindaco di Pratovecchio-Stia Nicolò Caleri sarà un delegato al Consiglio nazionale.

Il primo cittadino di Bibbiena rappresenterà, nella compagine regionale le forze civiche. Vagnoli commenta: “Sono molto soddisfatto ed onorato per questo nuovo incarico all’intero di Anci. Lo sono ancora di più in quanto da un lato rappresenterò le forze civiche e dall’altro i giovani, essendo il sindaco più giovane della Toscana. Due ruoli secondo me strategici in questo momento. Il mondo civico è il movimento giusto e adeguato per governare i nostri territori che hanno bisogni di azioni dettate dal buonsenso innanzitutto; rappresentare anche la parte giovane dei nostri territori è un’altra cosa significativa e mi impegnerò a portare le loro istanze al cospetto della politica regionale e non solo. Lo ritengo un aspetto necessario e urgente per il momento storico in cui ci troviamo e per i territori da cui veniamo. A proposito di questo aspetto, credo che la nostra presenza come sindaci “montani” all’interno di Anci dovrà essere incisiva per presentare in modo serio sui tavoli regionali e nazionali le problematiche ancora vive e irrisolte della montagna. Anche su questo fronte il mio impegno sarà massimo”.

Anci è l’Associazione nazionale comuni italiani. I numeri dell’Associazione rappresentano molto questa realtà. Oltre 100 anni di attività raccontano una storia che affonda le sue radici in quella del Paese. Sono 7.041 i Comuni aderenti all’Associazione, dati aggiornati a luglio 2018, rappresentativi del 90% della popolazione. Rappresentare i Comuni significa farsi carico di necessità e istanze dei cittadini stessi.

Nella foto: Filippo Vagnoli con Matteo Biffoni