Il sindaco Ghinelli e l’assessore Magi: “Salario accessorio: raggiunto l’accordo”. Revocato lo sciopero di venerdì, ma non di tutti

Alessandro Ghinelli
Alessandro Ghinelli - Sindaco di Arezzo

“Dopo una lunga trattativa e numerosi incontri con le rappresentanze sindacali, è stato raggiunto questa mattina l’accordo per siglare il contratto decentrato che riguarda il salario accessorio dei dipendenti del Comune di Arezzo. Adesso dovrà essere sottoposto ai revisori dei conti del Comune e quindi deliberato dalla Giunta per divenire definitivo”.

A dare l’annuncio dell’intesa raggiunta tra Comune e sindacati sono il Sindaco Alessandro Ghinelli e l’Assessore al personale del Comune di Arezzo Barbara Magi.

“Si è trattato di una contrattazione che ha richiesto un grande impegno ad entrambe le parti, impegno che ha consentito di superare momenti di complessità. Il confronto si è svolto con tutte le sigle dei rappresentanti sindacali, nonostante l’assenza del CSA nelle ultime sedute. L’intesa raggiunta è stata ovviamente comunicata anche a quest’ultimo che, se vorrà, potrà ancora firmare aderendo all’accordo”.

“Quanto raggiunto”, continuano Sindaco e Assessore, “rispetta le richieste contenute nella nota dell’8 luglio 2019 condivise da tutti i sindacati e dallo stesso CSA. Sono infatti state accolte le varie istanze, arrivando ad un punto di mediazione soddisfacente di tutte le posizioni espresse al tavolo dalle parti. L’intesa raggiunta tiene conto delle richieste avanzate dal CSA, sigla che rappresenta maggiormente gli agenti della Polizia Locale, i quali hanno ottenuto il miglior risultato con questa contrattazione.

Al momento della firma i sindacati presenti hanno dichiarato che revocheranno lo sciopero indetto per domani venerdì 11 ottobre”, concludono il Sindaco Ghinelli e l’Assessore Magi.

A conferma dell’accordo raggiunto e dello sciopero revocato è arrivato anche il comunicato dei sindacati, che riportiamo di seguito:

Questa mattina in Delegazione Trattante è stato raggiunto l’accordo che ha consentito la sottoscrizione dell’ipotesi di Contratto decentrato integrativo del personale non dirigente del Comune di Arezzo e dell’Istituzione Biblioteca per l’anno 2019 (parte economica) e per il triennio 2019-2021 (parte normativa).
A seguito della stipula del contratto decentrato integrativo, essendo venuto meno l’oggetto del contenzioso, la Rappresentanza Unitaria del Comune di Arezzo e le sigle sindacali FP CGIL – FP CISL – UIL FPL e DiCCAP hanno comunicato al Sindaco ed al Prefetto, per quanto di propria competenza, la revoca dello sciopero di tutto il personale appartenente al comparto non dirigenziale del Comune di Arezzo, già proclamato per l’intera giornata lavorativa del giorno 11 ottobre 2019.

La RSU del Comune di Arezzo e i sindacati FP CGIL, FP CISL, UIL FPL e DiCCAP.

Nota che però non riporta la sigla del CSA, quindi il sindacato autonomo, che raccoglie molto personale della polizia locale, conferma la protesta.