La Presidente Silvia Chiassai Martini, mette in moto la macchina provinciale, acquista un mezzo stradale per il taglio dell’erba e spargisal

Silvia Chiassai Martini
Silvia Chiassai Martini

La Presidente , mette in la macchina provinciale, acquista un mezzo stradale per il taglio dell’erba e spargisale, oltre ai concorsi pubblici per assumere operai e figure tecniche.

Si torna ad una programmazione, non solo attraverso una riorganizzazione del personale e assumendo delle nuove figure tecniche ed operai specializzati bandendo concorsi pubblici, ma anche con l’implementazione di un mezzo stradale di duplice funzione sia spargilase che per il taglio dell’erba, per gestire al meglio le emergenze. Un mezzo indispensabile per garantire la corretta manutenzione della rete viaria e la possibilità di aumentare gli interventi per la stradale.

Trattore Taglia Erba
Trattore Taglia Erba

Un investimento importante che va ad ad ammodernare il mezzi sostituendo veicoli obsoleti e che ci garantirà di operare al meglio sia nelle manutenzioni del verde che negli interventi per emergenze ed atmosferici invernali – ha dichiarato Silvia Chiassai Martini, Presidente della di .” Tutto ciò avviene nell’ambito del rinnovo e ottimizzazione del parco mezzi; la Provincia di Arezzo infatti ha acquistato un trattore a doppia trazione, allestito con una lama sgombraneve di ultima generazione abbinata ad uno spargisale e attrezzature per il taglio dell’erba estivo. Il costo complessivo dell’acquisto è stato di 100.000 euro. Il mezzo sarà destinato alla 6° zona di manutenzione, ovvero al territorio della e della montagna Cortonese, e verrà utilizzato in maniera polifunzionale in prima battuta nell’ambito del Piano Provinciale per i svolti in amministrazione diretta, e successivamente per il taglio dell’erba durante la manutenzione estiva.

Attraverso il Piano neve si ha un costante presidio della viabilità e interventi tempestivi su tutta la rete viaria, con un coordinamento preciso fatto con uomini e mezzi stradali. “Ogni nevicata ha un costo ingente, e ad oggi abbiamo già speso oltre 140 mila euro di sale; un impegno economico che riusciamo a garantire nonostante le gravissime difficoltà di bilancio – conclude Chiassai Martini – . Mi auguro che questo mezzo sia di buon auspicio, e che presto si inauguri una diversa situazione economica che ci permetta di far fronte alle esigenze fondamentali  mantenere le nostre in buono stato e assicurare a chi circola adeguati livelli di sicurezza e percorribilità”.