Lo Spot contro la violenza sugli operatori sanitari supera le 200mila visualizzazioni

320

“Numeri che vanno oltre le più rosee previsioni”, commenta il Presidente dell’Ordine degli infermieri Giovanni Grasso

Anche le previsioni più ottimistiche sono state letteralmente polverizzate: lo spot realizzato dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Arezzo contro la violenza sugli operatori della salute ha superato, in meno di una settimana, le 200.000 visualizzazioni su facebook ed il messaggio #RispettaChiTiAiuta ha raggiunto oltre 500.000 persone. “Sono davvero entusiasta del risultato che questa campagna sta ottenendo – afferma il Presidente dell’Ordine di Arezzo Giovanni Grasso.

Lunedì, quando abbiamo presentato lo spot in anteprima nell’auditorium del San Donato gremito, ho avuto il sentore che il nostro messaggio, chiaro e forte, potesse davvero cogliere nel segno. Quando abbiamo raggiunto in poche ore le 50.000 visualizzazioni ho pensato di aver toccato un tetto che credevo difficilmente raggiungibile, quindi è facile capire qual è il mio stato d’animo adesso che i numeri si sono moltiplicati.

Il video è stato condiviso da oltre 5.000 utenti, ha migliaia di commenti e rappresenta davvero un vero e proprio caso nazionale, del quale si sono occupati i media non solo specializzati. Devo quindi ringraziare chi ha creduto in questa idea, chi l’ha realizzata e tutti coloro che si sono prestati, ed ancora si stanno prestando sempre più numerosi, come testimonial della campagna.

Un particolare ringraziamento al nostro Ordine nazionale e alla sua Presidente Barbara Mangiacavalli che è stata con noi lunedì mattina alla presentazione, alla Asl Toscana Sud Est, a Federsanità, all’Ordine dei medici, presente con il suo segretario nazionale Roberto Monaco, ed allo staff di Teletruria che ha prodotto il video”, conclude il Presidente dell’Ordine delle Professioni infermieristiche di Arezzo Giovanni Grasso.