Mercatino natalizio in piazza San Jacopo e Risorgimento. Ambulanti dicono sì al rinnovo delle strutture e chiedono un impegno al Comune

Ambulanti favorevoli al rinnovo delle strutture del tradizionale mercatino natalizio di piazza San Jacopo e piazza Risorgimento. Si è svolto ieri, in Confesercenti, l’incontro tra gli ambulanti protagonisti del tradizionale mercato natalizio. L’opinione condivisa è quella di rinnovare le strutture adeguandole all’atmosfera natalizia come richiesto dal Comune. C’è voglia e interesse a migliorare il mercato natalizio ma l’operazione sarà possibile grazie all’impegno economico che gli stessi ambulanti dovranno fronteggiare e quindi servono garanzie da parte del Comune e che l’operazione sia possibile in tempi rapidi. Dagli ambulanti arriva quindi la richiesta per un incontro con l’assessore Marcello Comanducci per meglio definire la questione.

“C’è un accordo di base” commenta Valeria Alvisi vicedirettore di Confesercenti “e gli ambulanti sono proiettati ad effettuare una operazione di restyling del mercatino che comporterà un impegno economico notevole. Al tempo stesso chiedono all’amministrazione comunale il rinnovo delle concessioni”. Le casette saranno venticinque dislocate sulle centralissime piazze cittadine e saranno di legno color chiaro, come indicato dalla Soprintendenza ai beni culturali, in modo che le strutture possano combinarsi al meglio anche con il contesto architettonico circostante.

“Per essere tranquilli, considerato le spese che gli ambulanti dovranno fronteggiare per l’acquisto delle casette in legno”, spiega Alvisi “è necessaria fin da subito la garanzia e la sicurezza di un rinnovo della concessione. Da Comanducci gli ambulanti si aspettano la conferma che fin da gennaio 2020 ci sia il rinnovo per dodici anni”. Non sarà questa solo la richiesta che sarà sottoposta all’attenzione dell’assessore. Gli ambulanti del tradizionale mercatino natalizio contano sulla valorizzazione del loro mercato all’interno della Città di Natale. “Gli ambulanti hanno evidenziato” aggiunge il vicedirettore di Confesercenti “la necessità delle luminarie con le quali abbellire le piazze per far calare l’atmosfera anche nel mercato natalizio tradizionale lasciato al buio durante le edizioni precedenti. Inoltre chiedono la conferma che le piazze San Jacopo e Risorgimento vengano inserite nella mappa delle attrazioni. Una esigenza questa sollevata anche dai commercianti dei negozi che si affacciano sulle due piazze”.

“Per valorizzare gli stand” prosegue Alvisi “serviranno anche eventi attrattivi. Condivisione è stata espressa sulle soluzioni già annunciate dall’assessore Comanducci che si è impegnato a realizzare una cartellonistica adeguata che indirizzi i visitatori verso piazza Risorgimento e piazza San Jacopo così come la previsione di una navetta che colleghi i parcheggi proprio alle piazze, inserendo la tappa ai bastioni in modo che i turisti possano poi risalire Corso Italia e visitare i mercatini tradizionali”.