Seggiolini antiabbandono obbligatori da oggi. “Attenzione, non dal 20 marzo. Premunitevi”

Entra in vigore da oggi l’obbligatorietà del dispositivo antiabbandono per i seggiolini auto, per bambini fino a 4 anni. Una scelta accolta con favore, visti i numerosi casi di cronaca che hanno visto piccole vite trovare la morte in auto perchè dimenticati, anche nell’Aretino, e che affonda le sue origini da una felice intuizione di un professore dell’Itis di Bibbiena che insieme ai suoi alunni ne aveva elaborato un prototipo già qualche anno fa. Per chi non rispetta l’obbligo è prevista una sanzione da 21 euro a oltre trecento e la decurtazione di 5 punti dalla patente. Patente che viene sospesa in caso di reiterazione della violazione.

Ma sui tempi dell’entrata in vigore è stata diramata una nota, senza una non troppo vena polemica, del Comune di Castiglion Fiorentino.

“Con un’inaspettata circolare del Ministero dell’interno di ieri, 6 novembre, si viene informati circa l’obbligatorietà dell’utilizzo del cosiddetto dispositivo antiabbandono già dal giorno successivo, ossia oggi, 7 novembre e non più dal 6 marzo 2020, come da una prima lettura della norma di legge – si legge nella nota che prosegue – Auspicando un chiarimento da parte del Ministero dell’Interno (le cui circolari, comunque, non sono legge ma atti interni agli uffici) essendosi creata, comunque, una certa confusione e contraddittorietà sui termini di entrata in vigore del D.M. attuativo della Legge n. 117/2018, si ricorda a tutte le mamme, babbi, nonni, zii e chiunque trasporti bambini di età inferiore ai quattro anni di adeguarsi quanto prima. Le sanzioni per chi fosse trovato alla guida in mancanza del detto dispositivo sono salate” dichiara l’assessore alla Pubblica Sicurezza Chiara Cappelletti.