Settimana di eventi per la Fondazione Bruschi

21

Venerdì 29 marzo appuntamento imperdibile della Stagione Concertistica

Nell’ambito della Stagione Concertistica Internazionale della Fondazione Ivan Bruschi, amministrata da UBI Banca, venerdì 29 marzo alle 21,15 arriva ad Arezzo una star indiscussa del clarinetto mondiale: Alessandro Carbonare, primo clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, nonché musicista prediletto del compianto Maestro Claudio Abbado, con il quale aveva inciso per Deutsche Grammophon una mitica edizione del concerto in la maggiore di Mozart.

Nelle antiche stanze di Casa Bruschi, Carbonare porta una ventata di freschezza e gioia con il suo Alessandro Carbonare ClarinetTrio, completato da Luca Cipriano al clarinetto basso e Perla Cormani al corno di bassetto. Oltre a brani originali scritti da Mozart per questo ensemble, il Trio suonerà infatti un repertorio molto accattivante, con pezzi di Chick Corea, Samba, Bossa Nova e musica Klezmer.

“Carbonare” dichiara il Maestro Roberto Pasquini, direttore artistico della Stagione, “è infatti noto per l’ecletticità del suo stile interpretativo e per la disinvoltura con la quale sorpassa i normali limiti di genere in cui molti musicisti si confinano troppo spesso: è fenomenale sia quando indossa il frack per suonare con i più grandi direttori al mondo alla Konzerthaus di Berlino, sia quando si traveste nei panni di un “improvvisatore di strada”. D’altronde il clarinetto si trova a suo agio in qualunque repertorio, dal pop al jazz, dalla classica al klezmer, specialmente se a suonare è il clarinetto magico di Alessandro”.

I biglietti del concerto sono in vendita presso la Casa Museo in Corso Italia, 14, al costo di 10 euro (ridotto 6 euro per i minori di 18 anni).

Inoltre è partita questa settimana la VI edizione del Festival della Cultura Creativa, manifestazione diffusa sul territorio italiano e promossa da ABI, Associazione Bancaria Italiana, con l’intento di avvicinare i bambini e i ragazzi alla cultura e di stimolarne la creatività, ricorrendo a energie attive nel territorio di appartenenza di ogni banca aderente. 

UBI Banca ha aderito al Festival organizzando per il secondo anno eventi in tutta Italia e in particolare, per la Toscana, nella città di Arezzo. Attraverso la Fondazione Ivan Bruschi viene realizzato e proposto gratuitamente alle scuole fino al 30 marzo il laboratorio “Connettere il genio. Tra arte, emozioni e comunicazione digitale”, al fine di far conoscere la straordinaria collezione Bruschi attraverso modalità nuove e di stimolare una riflessione sull’uso dei mezzi digitali e dei social per la scoperta e la condivisione dell’arte. Oltre 250 ragazzi, dalle classi primarie a quelle superiori, parteciperanno ai laboratori durante il Festival.

Info:

Fondazione Ivan Bruschi, Corso Italia 14 – Arezzo, tel. 0575/354126.

Aperti dal martedì alla domenica con orario 10.00-13.00 / 14.00-18.00