Tempi brevi per realizzare la nuova scuola materna di Pratovecchio Stia

Il progetto della nuova materna comunale si è classificato primo in nella graduatoria dei fondi erogabili dalla protezione civile e sarà quindi finanziato al 100%. Lo straordinario risultato supera quello già raggiunto dall’amministrazione comunale con la partecipazione al bando nazionale (mutui BEI), dove il progetto si era classificato 23° in a fronte di 514 presentati, a testimonianza della correttezza delle scelte amministrative e della qualità tecnica del progetto stesso. Il era quindi in attesa di ricevere il finanziamento assicurato entro il 2021 quando la Regione ha comunicato che i tempi per la costruzione della saranno in realtà molto più brevi proprio grazie alla vittoria del nuovo bando. La nuova materna sarà realizzata all’interno dell’area ex Rossi, adiacente al polo didattico già realizzato negli ultimi anni proprio fra i due centri abitati di e e acquistata all’asta dall’amministrazione comunale nel 2016 per 125 mila euro a fronte di un costo stimato di 280 mila. L’edificio che si svilupperà in un unico piano, comprenderà la , la mensa interna e diverse aule dotate di servizi interni, in modo da monitorare al meglio gli spostamenti dei garantendo la massima sicurezza. Nel progetto particolare attenzione è stata dedicata all’illuminazione e al comfort ambientale, prediligendo una stretta connessione tra l’ambiente esterno e quello interno. La scuola, che accoglierà i dai 3 ai 6 anni, completerà di fatto il progetto “cittadella scolastica” nato nel 2004 sotto forma di protocollo d’intesa fra le allora due amministrazioni comunali di Pratovecchio e Stia, e poi realizzato tramite la costruzione o ristrutturazione di un asilo nido, una scuola elementare, una scuola media, una palestra e un palazzetto dello , tutto a distanza di poche centinaia di metri. La sancirà appunto la conclusione di questo progetto completo di edilizia scolastica. “Il giorno in cui la Regione mi ha comunicato che eravamo arrivati primi in Toscana e che quindi avremmo ricevuto l’intero importo necessario alla costruzione del progetto è senza stato il giorno più bello della mia legislatura – ha commentato il Nicolò Caleri – la sicurezza nelle scuole è sempre stata una nostra priorità e questo straordinario risultato è la testimonianza che se si costruiscono i giusti pilastri nel presente, si possono costruire magnifici ponti verso il futuro. Oggi si concretizza un sogno e il mio grazie va a tutti coloro che hanno contribuito al raggiungimento di questo risultato, perché la vittoria è dell’intera squadra di ”.