Terremoto, Trenitalia: “oltre 200 addetti per assistere i viaggiatori. Previsti rimborsi”

Potenziate da Trenitalia con oltre 200 addetti, anche nelle biglietterie, l’assistenza e le informazioni in seguito alla scossa di terremoto che ha interessato l’area dell’Appenino Tosco-Emilano.

Le informazioni sulla circolazione ferroviaria sono costantemente aggiornate sulla pagina Infomobilità del sito web trenitalia.com, sull’App Trenitalia e sul profilo Twitter @fsnews_it. È inoltre attivo il numero verde gratuito 800 89 20 21.
I viaggiatori sono stati informati anche attraverso mail, sms e il servizio Infopush dell’App Trenitalia.

Il personale di Trenitalia è presente dalle prime ore della mattina per assistere i viaggiatori sia dei treni regionali della Toscana ed Emilia-Romagna sia dei treni a media e lunga percorrenza in tutte le stazioni servite dall’Alta Velocità. Molti i disagi anche ad Arezzo, con interruzione delle tratte.

Per i treni regionali sono previsti i rimborsi come da normativa.

Per quanto riguarda i treni a media e lunga percorrenza: è previsto il rimborso del 50% del prezzo del biglietto, in bonus o denaro, per ritardi pari e oltre le due ore; il 25% del prezzo del biglietto, in bonus o denaro, per ritardi fra 60 e 119 minuti. Inoltre, per le Frecce di Trenitalia il rimborso del 25% del prezzo del biglietto, in bonus, per ritardi fra 30 e 59 minuti.

I viaggiatori dei treni a media e lunga percorrenza di Trenitalia che hanno rinunciato al viaggio hanno diritto al rimborso integrale del biglietto (da richiedere prima della partenza) o alla riprogrammazione del proprio viaggio.