Treni Arezzo-Stia “Vagoni senza aria condizionata: è un incubo per i viaggiatori”

Il Consigliere Marco Casucci (Lega) interviene dopo le segnalazioni da parte di alcuni pendolari che denunciano treni bollenti perché, su svariati vagoni, non sono funzionanti gli impianti di condizionamento
Firenze – “La nuova ondata di calore che sta investendo anche la Toscana porterà le temperature a punte di 37-40 gradi. Un piacere per chi sta al mare, un incubo per i pendolari costretti a viaggiare quotidianamente sulla linea ferroviaria Arezzo-Stia dove tanti treni non sono dotati di impianti di condizionamento o hanno gli impianti non funzionanti.

Non è dignitoso far viaggiare le persone un’ora e mezza chiuse nei vagoni sotto il sole ed a temperature roventi.

Si tratta di vecchi treni del tipo “Elfo” che oltre al caldo, fanno notare i pendolari, scontano anche una scarsa pulizia a bordo. Si rischiano malori a bordo” dichiara il Consigliere regionale Marco Casucci (Lega).