Truffatore evade dai domiciliari e raggira per decine di migliaia di euro un’impresa di onoranze funebri

Comando Carabinieri
Comando Carabinieri

Si spaccia per il titolare di una ditta che aveva in gestione varie case di cura e ospizi, per truffare i titolari di una ditta di onoranze funebri della provincia di Roma, facendosi consegnare decine di migliaia di euro. In manette è finito un truffatore seriale di 53 anni residente ad Arezzo grazie alle indagini dei carabinieri della Stazione di Arezzo.

I militari hanno dato esecuzione al decreto di sospensione della detenzione domiciliare nei confronti del 53enne più volte denunciato per aver commesso delle truffe.

L’uomo, mentre stava scontando una condanna per un cumulo di pena, era stato scarcerato nel 2015 per motivi di salute e ammesso al regime della detenzione domiciliare presso la propria abitazione. L’attività dei militari ha consentito di accertare che in ben cinque occasioni, il truffatore seriale era evasi dalla propria abitazione per mettere a segno alcune truffe ad Arezzo, Siena, Milano, Macerata, e Roma.

Nell’ultimo episodio, risalente a quest’anno, il 53enne si era spacciato per il gestore di case di cura e ospizi, riuscendo a truffare per alcune decine di migliaia di euro, titolari di una ditta di onoranze funebri della provincia di Roma.

Per il truffatore seriale si sono aperte le porte del carcere aretino di San Benedetto.