Un quinto posto per la Chimera Nuoto all’International Swimmeeting

Un quinto posto internazionale apre la stagione della Chimera Nuoto. Quarantun giovani nuotatori nati tra il 2001 e il 2007 sono scesi in vasca al 23° International Swimmeeting di Bolzano e sono riusciti ad emergere con un totale di dodici medaglie che hanno permesso alla società aretina di piazzarsi tra le migliori della manifestazione.

Il bilancio di quattro ori, un argento e sette bronzicolti dagli agonisti provenienti dal palazzetto del nuoto di Arezzo edalla piscina comunale di Foiano della Chiana sono infatti valsi per la Chimera Nuoto il quinto posto nella classifica finale tra sessantuno squadre provenienti dallItalia, dall’Europa (Svizzera e Germania), e dal resto del mondo (Stati Uniti, Brasile e Israele). Il prestigio del risultato colto allo Swimmeeting è testimoniato anche dalla presenza di alcuni dei migliori nuotatori del panorama nazionale e internazionale, con un elenco di partecipanti tra cui spiccano i nomi degli azzurri Nicolò Martinenghi, Fabio Scozzoli e Marco Orsi, oltre che del brasiliano Cesar Cielo e della statunitense Madison Kennedy(plurimedagliati olimpici).

Tra le migliori della spedizione è rientrata Eleonora Camisa del 2002 che, forte di un palmares con numerose medaglie ai campionati italiani giovanili, si è consolidata tra le grandi promesse tricolori con un doppio bronzo nella più importante categoria degli Assoluti nei 50 delfino e nei 100 delfino. Un ulteriore terzo posto tra gli Assoluti è merito della staffetta 4×50 mista che è salita sul podio con Camisa, Carolina Bindi, Francesca Giomarelli e Isabella Trojanis. Gli altri podi sono arrivati nelle varie categorie giovanili e, tra queste, spicca la prova di Matteo Vasarri del 2004 che ha trionfato nei 100 delfino e nei 100 dorso della categoria Ragazzi, mentre ben tre medaglie sono merito di Gabriele Mealli del 2007 che negli Esordienti A ha centrato l’oro nei 100 stile libero e il bronzo nei 50 stile libero e nei 100 dorso. In quest’ultima categoria erano presenti anche Sergio Sodi (secondo nei 100 rana e terzo nei 100 delfino) e Leonardo Rosati (terzo nei 100 rana), poi a chiudere la rassegna dei medagliati è Fabio Ferrari del 2006 che ha vinto l’oro nei 100 delfino tra i Ragazzi. Peraccompagnare la numerosa squadra della Chimera Nuoto era presente lo staff tecnico quasi al completo, con Iuri Cornacchini, Marco Licastro, Marco Magara e Adriano Pacifici che hanno tratto ottime indicazioni sulla preparazione e sulla forma dei loro atleti.

«Lo Swimmeeting ci ha regalato numerosi motivi di soddisfazione commenta Magara. Oltre alle tante medaglie, infatti, abbiamo registrato i miglioramenti cronometrici e i record personali di molti nuotatori presenti che, con concentrazione e determinazione, hanno contribuito a portarci fino ad un prestigioso quinto posto internazionale che rappresenta un ottimo avvio di stagione. I bei risultati, inoltre, sono stati affiancati dalle emozioni di poter condividere levento con alcuni dei migliori atleti del nuoto mondiale che abbiamo potuto ammirare in azione in vasca e incontrare a bordo vasca».