Un tris di grandi comici chiude Aurora Ridens 2019

Stefano Bellani, Daniele Magini e Cecio Bruschetta: un tris di grandi comici chiude la sedicesima edizione di Aurora Ridens. Il laboratorio di pubblica sperimentazione comica dei va in archivio con una serata particolarmente ricca in cui si alterneranno sul palco ospiti da Zelig e da La Sai L’Ultima, che proporranno al pubblico aretino alcuni dei più recenti personaggi del loro repertorio artistico. L’appuntamento, ad ingresso libero e gratuito, è fissato per le 21.15 di mercoledì 17 aprile nei locali del Circolo Aurora di piazza Sant’Agostino.

Grandi attese sono rivolte al ritorno in città di Francesco Cecinato, in arte Cecio Bruschetta, che nel 1997 è stato tra i fondatori dell’associazione culturale Noidellescarpediverse e che ha fatto parte della formazione cabarettistica originale insieme a Samuele Boncompagni e a Luigi Basco. L’artista ha poi lasciato Arezzo per motivi di e di ma ha dato seguito alla sua carriera comica da solo e con la band dei Bruschetta Brothers attraverso monologhi e che saranno eccezionalmente proposti nella serata di Aurora Ridens. Stefano Bellani e Daniele Magini sono invece due comici conosciuti e apprezzati dagli spettatori aretini del laboratorio perché, negli ultimi anni, sono stati spesso protagonisti del Circolo Aurora con i loro personaggi e con le loro battute.

La pungente comicità del pisano Bellani è diventata nota a Zelig Off e a Zelig Arcimboldi su Canale5 quando, accompagnato da petali di rosa e da un assolo di pianoforte, saliva sul palco vestito di bianco e a piedi nudi per recitare le poesie dedicate all’ansiosa e insicura compagna con il suo tormentone “E quando lei… Ma te…?”. Magini, infine, è un monologhista di Abbadia San Salvatore che è stato nel Lab Zelig e che ha raggiunto la celebrità per le sue apparizioni in programmi televisivi alla Rai e a Mediaset, tra i quali spicca La Sai L’Ultima.

L’ultimo appuntamento del 2019 di Aurora Ridens, condotto da Riccardo Valeriani con la collaborazione di Alan Bigiarini, vedrà tornare sul palco anche tanti protagonisti delle precedenti tre serate di questa edizione del laboratorio, con la musica dal vivo de I Calimani, con gli spezzoni teatrali dei aretini della Farrasque, con gli omaggi ai classici del comico a cura di Lenny Graziani e Laura Rossi, con le battute di Mauro Busti e con i di “cabaret vegano” di Boncompagni. «Aurora Ridens non poteva augurarsi un finale più ricco – commenta lo stesso Bigiarini, – con due comici come Bellani e Magini con cui collaboriamo da tempo e, soprattutto, con un ritorno indietro nel tempo di ventidue anni per il gradito ritorno di Cecio Bruschetta che riporta alle origini dei Noidellescarpediverse. Il laboratorio comico più longevo della Toscana si è confermato ancora una volta capace di aggregare grandi artisti della risata da Arezzo e dal resto della penisola, proponendo ora un’esilarante serata conclusiva di risate gratuite».