Valdarno: 5 persone denunciate in stato di libertà

Carabinieri

I della Stazione di negli ultimi giorni hanno denunciato per “ aggravato” e “utilizzo indebito di carte di credito” un pregiudicato italiano, disoccupato, che aveva deciso di rubare delle carte di credito dall’automobile di una di origine est-europea, e di effettuare un prelievo di duecento euro ed una ricarica ad una carta “poste pay” a lui intestata per circa settecento euro, creando così alla un ammanco totale poco superiore ai novecento euro.

Sempre i militari della Stazione di Terranuova Bracciolini hanno denunciato due coniugi albanesi, entrambi pregiudicati ed al momento disoccupati, i quali, recatisi presso un noto negozio di abbigliamento sportivo sito in Terranuova Bracciolini, avevano rubato due paia di scarpe ed uno zaino, nascondendoli all’interno di un passeggino. Il commerciante, una volta visualizzate, dopo l’orario di chiusura, le immagini registrate dalle telecamere di , accortosi solo in quel momento del furto, provvedeva a riferire l’accaduto ai Carabinieri che a quel punto, dopo le attività d’indagine, hanno provveduto ad identificare  e denunciare i due all’Autorità Giudiziaria.

Sempre i Carabinieri terranuovesi, hanno infine denunciato, per il reato di “violazione degli obblighi di assistenza familiare” un operaio italiano con precedenti penali, il quale, legalmente separato dalla moglie, ometteva di corrispondere alle figlie il mantenimento stabilito dal giudice in sede dibattimentale che ammonta a quattrocento euro mensili, da Maggio del 2016 ad ora.

I Carabinieri della Stazione di hanno proceduto a deferire in stato di libertà un muratore italiano con precedenti penali a carico, il quale presentatosi presso i Carabinieri di Montevarchi, denunciava di aver subito il furto della sua automobile parcheggiata in una piazza del paese. Grazie alle ricostruzioni effettuate dai militari dell’Arma tramite le videoriprese effettuate dalle telecamere del di Montevarchi, è emerso come lo stesso proprietario del veicolo, lo aveva semplicemente spostato in piena notte, dalla piazza ad una stradina limitrofa, recandosi poi a piedi in un bar adiacente per consumare bevande alcoliche; in corso accertamenti finalizzati a capire le motivazioni del gesto.