A Bibbiena riprendono i lavori a Palazzo Comunale

Sono ripresi questa settimana i lavori a Palazzo Niccolini, sede del Comune di Bibbiena.

Ad annunciarlo il Sindaco Filippo Vagnoli e il Vice Sindaco e Assessore ai lavori Pubblici Matteo Caporali che hanno commentato: “L’anno inizia nel migliore dei modi. La ripresa dei lavori a Palazzo Niccoli è un momento importante e molto atteso che ha subito alcuni slittamenti non ascrivibili a responsabilità dirette del Comune. Adesso dritti e veloci verso la conclusione e la riapertura della casa comunale, cosa questa che è assolutamente importante anche per la demolizione dei locali in cui oggi si trovano gli uffici comunali”.

Sono gli stessi Sindaco e Vice Sindaco, nel corso di un sopralluogo al cantiere, a fare una breve analisi di ciò che è stato fatto fino ad oggi per accelerare quanto possibile la ripresa del cantiere posto in pieno centro storico: “Come amministratori e come macchina comunale abbiamo seguito tutto in modo attento fin dal primo momento, ponendo particolare attenzione al rispetto delle procedure previste dalla legge e ai contratti sugli appalti che vedono direttamente coinvolti Genio Civile per la parte strutturale e Soprintendenza per la parte architettonica trattandosi di una struttura storica vincolata.
Proprio per quest’ultimo aspetto il progetto è stato molto delicato e ha subito ritardi legati sia ad aspetti squisitamente architettonici che strutturali. Nonostante questo, amministrazione e ufficio lavori pubblici hanno lavorato a stretto contatto anche con gli enti competenti e si sono sempre impegnati per risolvere le diverse criticità incontrate. In questo è importante evidenziare il lavoro svolto dall’Ingegner Guido Rossi, responsabile del progetto, il quale ha avuto un ruolo delicatissimo ed è stato capace di gestire in maniera encomiabile anche i momenti più delicati. Grazie anche a Genio Civile e Soprintendenza per la collaborazione”.

Matteo Caporali pone in evidenza anche i progetti collaterali: “Il lavoro svolto nel nuovo corso amministrativo non è stato limitato ad intercettare il finanziamento ma anche nel predisporre un nuovo progetto per l’impianto termico, elettrico e dati il tutto completamente finanziato dalle casse comunali in quanto aspetti non inclusi nel bando. Inoltre l’amministrazione ha colto l’occasione per realizzare un nuovo archivio comunale presso Bibbiena Stazione risolvendo una annosa problematica . Questo significa che al milione e 500 mila euro di finanziamento ottenuto tramite bando, l’amministrazione ha investito altri 400 mila euro in lavori che saranno fondamentali per il futuro della nostra comunità”.

Il Sindaco Filippo vagnoli parla anche della tempistica relativa alla conclusione dell’intervento: “Da questa ripartenza dei lavori, considerando anche il nuovo trasloco e la conseguente predisposizione degli uffici della casa comunale, possiamo ragionevolmente pensare alla fine dell’estate. La soddisfazione oggi è tanta. Monitoreremo perché tutto avvenga senza grossi imprevisti così come abbiamo fatto ogni giorno fino ad oggi”.