Arezzo 2020 “25 aprile: una grande piazza virtuale e Bella Ciao da tutti i balconi per la Festa della Liberazione”

“Quest’anno la Festa della Liberazione sarà diversa ma ugualmente intensa e, seppur in forme diverse a causa della pandemia, più partecipata degli scorsi anni.
“Arezzo 2020, il tempo di cambiare” aderisce a varie iniziative lanciate in questi giorni per festeggiare il 25 aprile e si cala in esse in forma attiva. Eccole.

La prima è la grande piazza virtuale nazionale in streaming #iorestolibero, promossa da una miriade di personalità della cultura, dello spettacolo, del giornalismo, che intreccia la festa della Liberazione agli aiuti con donazioni a quanti non hanno un tetto o un pasto garantito.

La seconda, sempre nazionale, è proposta dell’Anpi, l’Associazione nazionale dei partigiani d’Italia, e si chiama #bellaciaoinognicasa: alle 15 dalle finestre e dai balconi tutta l’Italia canta Bella Ciao.
La terza è locale, è promossa dal Circolo Aurora e si unisce a quella dell’Anpi: il 25 aprile dalle terrazze e dalle finestre una bandiera italiana ed una della pace insieme al canto di Bella Ciao.
Assieme a queste si stanno sviluppando tante altre iniziative spontanee, fantasiose, resistenti. Ciascuna di esse è un ponte tra la fine della guerra, con la liberazione dal nazifascismo, e le tante liberazioni necessarie al giorno d’oggi, in questo tempo difficile che ha reso più evidente il bisogno di costruire un mondo migliore come auspicavano i protagonisti della Resistenza. Un ponte tra passato, presente e futuro, al canto di Bella Ciao, oggi simbolo senza confini della libertà in tutto il mondo” conclude Arezzo 2020.