Bibbiena, bonus idrico: il Comune lo dà a ristoranti e bar

dav

Nessuno escluso” è stato per il Comune di Bibbiena un manifesto di intenti con il quale si è cercato di attivare numerose iniziative di sostegno alle attività produttive e commerciali del territorio oltre che a privati e famiglie durante l’emergenza covid19.

Questo processo non si è ovviamente chiuso e si torna a parlare di sostegno alle attività produttive in particolare a ristoranti e bar del territorio che sono gli esercizi che più di altri hanno sofferto per le conseguenze del lockdown.

Il Comune di Bibbiena ha così girato ai 37 esercizi tra bar e ristoranti i circa 5 mila euro di bonus idrico ottenuto da Nuove Acque.

Nella prossima bolletta, in sostanza, verranno decurtate a tutte queste 37 attività 150 euro.

Il Sindaco Filippo Vagnoli e l’Assessore alle attività produttive Daniele Bronchi commentano: “Bibbiena deve ripartire. Ci sono comparti che hanno sofferto più di altri, come appunto i bar e ristoranti. Per questo abbiamo ritenuto importante far sentire la nostra vicinanza anche in questo modo. Insieme al bando per le attività commerciali ed artigianali, e alle numerose agevolazioni attivate, vorremmo sostenere in modo concreto tutto il comparto nella speranza che si possa tornare presto alla normalità e che tutti possiamo ripartire in modo adeguato”.