Blitz di carabinieri e unità cinofile nelle scuole, trovata droga nascosta nei bagni. Controlli anche alla stazione

La Compagnia di San Giovanni ha predisposto ed attuato mirati controlli all’interno di istituti scolastici superiori del Valdarno, finalizzati al contrasto della diffusione della droga tra i giovani ed i giovanissimi.

I controlli, già effettuati anche negli ultimi tre anni, sono stati ripetuti ieri, quando sono state passate al setaccio le aule di un liceo e di un istituto professionale.

Coadiuvati dal cane Batman, già protagonista di svariati ritrovamenti di stupefacente nel vVldarno aretino ed in servizio al Nucleo Carabinieri Cinofili di Firenze i militari hanno rivenuto, all’interno dei bagni dei due istituti, poco più di cinque grammi di hashish, suddivisi in due dosi e due strumenti per tritare la sostanza stupefacente.

I controlli, inoltre, hanno permesso di scoprire come un giovane italiano, appena maggiorenne, avesse due dosi di marijuana da poco più di un grammo ciascuna. E’ stato segnalato alla Prefettura di Arezzo in qualità di assuntore di sostanze stupefacenti, mentre lo stupefacente è stato sequestrato: in corso approfondimenti per verificare se fosse solo per uso personale o destinato alla vendita in quanto il giovane aveva con sé diverse centinaia di euro.

Gli accertamenti nei pressi ed all’interno degli istituti scolastici, si inquadrano in una più ampia strategia di contrasto, per ridurre e disincentivare l’utilizzo di stupefacenti all’interno delle scuole: “non si hanno riscontri, per il momento, nelle scuole Valdarnesi, ma in altre città si evidenzia una diffusione di sostanze come eroina e cocaina anche alle superiori” spiegano i carabinieri.

I controlli sono poi proseguiti in Montevarchi, alla stazione ferroviaria, dove i militari della locale Stazione Carabinieri hanno controllato, con l’aiuto dell’unità cinofila, i passeggeri in entrata ed in uscita, per verificare che nessuno trasportasse sostanze stupefacenti: in questo caso nessuna irregolarità è stata riscontrata.