Castiglion Fibocchi, il ricordo delle vittime dell’11 luglio del ‘44

“Si sono celebrate ieri le commemorazioni in memoria delle vittime causate dalla trucida esecuzione di truppe tedesche avvenuta nella notte dell’11 luglio 1944 nelle campagne di Castiglion Fibocchi. Dalla mattina alle 7:00 alla cappella del cimitero del piccolo paese con la cerimonia del parroco Don Adriano, a ieri sera al tramonto con la deposizione della corona di alloro al monumento eretto in memoria delle vittime dell’assurdo eccidio. Alla presenza delle autorità politiche, l’assessore Tanti per il Comune di Arezzo, il Sindaco di Capolona e Dott. Ezio Lucacci in rappresentanza della Provincia, oltre alle associazioni del territorio con Labari e Gonfaloni, i Parroci don Adriano e don Roberto hanno celebrato la Santa Messa.

Il Sindaco Ermini in un discorso semplice, ma molto sentito ha ricordato da giovane ragazzo l’importanza del ricordo soprattutto per le nuove generazioni.

Soprattutto “in questo anno così difficile la Comunità si deve stringere unita senza colori politici, ne’ di partito attorno al bene comune e al ricordo delle vittime che hanno sacrificato la vita perché oggi si possa indossare la fascia tricolore.” Un ringraziamento particolare è andato alle associazioni del territorio fondamentali più che mai per il piccola comunità. Sulle note del silenzio suonato dalla tromba nel Maestro Maurizio Pasqui, sono stati letti i nomi delle vittime della strage accompagnati dal nostro inno nazionale. Ancora un evento di unione dell’Amministrazione Ermini con tutti i Castiglionesi.”