Casucci: “Appoggio la richiesta all’Asl da parte del sindaco Santucci che chiede tamponi diffusi a Badia Tedalda e a Ponte Presale”

Marco Casucci
Marco Casucci

Intervento del Consigliere regionale Marco Casucci (Lega). “Il focolaio tra Badia e Ponte Presale rischia di allargarsi” fa sapere Santucci.

“Appoggio il pressing che il sindaco di Badia Tedalda, Santucci, prosegue nei confronti dell’Asl Toscana sud est e del direttore D’Urso. I tamponi diffusi sono fondamentali in particolare per quelle comunità locali, come Badia e Sestino, particolarmente ristrette e dove si verificano tanti casi. Sarebbe una procedura per garantire la salute pubblica e per tranquillizzare il paese, l’intera comunità. A Badia, ma anche a Sestino, servirebbero almeno cento tamponi visti i contatti avuti dal medico di base e dall’operatrice della Misericordia risultati positivi al coronavirus. Non servono titubanze e tatticismi quando in ballo c’è la salute di oltre mille persone, il pensiero va soprattutto alle persone anziane e potenzialmente più esposte” manda a dire il Consigliere regionale Marco Casucci (Lega).

“ Il focolaio tra Badia e Ponte Presale (Sestino) è ancora circoscritto a 3 km di raggio ma si allargherà a macchia d’olio se non si interviene subito (in 2 giorni) con tamponi a tutti i sintomatici (febbricitanti) di Badia e Ponte Presale ed anche agli asintomatici di primo contatto con i positivi” dichiara il sindaco di Badia Tedalda Alberto Santucci.