Casucci (Lega): “Un film già visto, con il caldo gli impianti di condizionamento dell’ospedale La Gruccia sono andati di nuovo in tilt. I pazienti meritano rispetto”

Marco Casucci
Marco Casucci

Un film già visto, purtroppo. Con il caldo soffocante di questi giorni gli impianti di condizionamento dell’ospedale La Gruccia sono andati di nuovo in tilt. Questa volta le segnalazioni arrivano dal reparto di chirurgia dove pazienti e personale sono costretti a soffrire con temperature insopportabili, pazienti e personale già costretti, per altro, a portare dispositivi di sicurezza come mascherine, camici e guanti -dichiara il Consigliere regionale Marco Casucci (Lega)- Un problema che si è verificato anche l’anno scorso sempre nel mese di luglio, in quell’occasione la causa della mancanza di aria condizionata fu un guasto ad uno dei tre gruppi frigo. Vorrei però sottolineare che, lo scorso anno, in risposta ad una nostra interrogazione, la Direzione ospedaliera aveva detto esplicitamente che gli impianti di condizionamento della struttura sono tarati per una temperatura non superiore ai 35 gradi. Continueremo a monitorare la situazione anche perché il Valdarno merita di avere un ospedale efficiente anche per quanto riguarda il sistema di climatizzazione. Serve il massimo rispetto per i degenti”.