Cisterna in fiamme in Fi-Pi-Li, Baccelli: “Stasera strada di nuovo percorribile in sicurezza”

“Stamattina situazione complicata; per fortuna nessun danno a persone”

“La strada è ormai prossima alla riapertura: il tratto in direzione Firenze dovrebbe essere presto riaperto su una corsia e successivamente verranno fatti altri interventi di messa in sicurezza; quello in direzione Pisa lo sarà invece intorno alle 18 per la necessità di dover rifare l’asfalto. Insomma per le 22 di stasera la Fi-Pi-Li sarà nuovamente percorribile in sicurezza. La situazione stamattina sembrava davvero complicata, ed il fatto che la strada sarà nuovamente transitabile entro poche ore lo reputo un grande risultato”.

A dirlo l’assessore regionale ad infrastrutture e trasporti Stefano Baccelli, che appena la situazione lo ha reso possibile ha effettuato un sopralluogo sulla sgc Fi-Pi-Li, per verificare di persona le condizioni dell’infrastruttura dopo l’incendio divampato a seguito di un incidente stradale che ha visto coinvolta una autocisterna che trasportava gasolio. .Baccelli ha seguito l’evento fino dalle prime ore della mattina, prima attraverso Avr, il gestore dell’infrastruttura, ed il sindaco di San Miniato Simone Giglioli, poi recandosi sul posto di persona.

“L’esito del sopralluogo – ha detto ancora Baccelli – è stato positivo. La notizia dell’incendio, arrivata stamattina verso le 7, ci aveva giustamente allarmato. Le cose invece sono andate bene: un pò per fortuna, non possiamo negarlo, perchè non ci sono nè feriti nè vittime, e poi perchè l’intervento è stato davvero tempestivo. Vorrei ringraziare per questo i funzionari della Regione, il pronto intervento di Avr, i Vigili del Fuoco, le Forze dell’ordine, il sindaco di San Miniato, la città Metropolitana di Firenze e la Provincia di Pisa”.

La Fi-Pi-Li, che collega le città di Firenze, Pisa e Livorno, è la principale strada regionale toscana (l’unica strada regionale a due corsie per senso di marcia) ed è un’infrastruttura essenziale per la viabilità regionale. E’ stata ed è tuttora oggetto di un piano di interventi da 26 milioni di euro finalizzato ad innovarla ed aumentarne la sicurezza in base a quanto concordato tra la Regione Toscana, la Città Metropolitana di Firenze (cui è affidata la gestione e che ha sottoscritto un contratto di ‘Global service’ con Avr Group per servizi e lavori sull’infrastruttura), le Province di Pisa e Livorno e Anci Toscana.