Consiglio Comunale 18 novembre 2020: variazione al piano delle opere pubbliche

Alessandro Casi
Alessandro Casi

È stato il neo-assessore Alessandro Casi a illustrare la variazione al piano triennale “che consiste essenzialmente nello spostamento al 2021 di alcune opere, vista l’impossibilità di ultimarle quest’anno per effetto del Covid. Sono: la rotatoria dell’area Lebole, il primo lotto dei lavori all’incrocio di Santa Maria, il consolidamento della scuola materna Leonardo Bruni, la realizzazione del nuovo centro lavaggio alla scuola Sante Tani, la manutenzione straordinaria della scuola di Indicatore. Inseriamo ex novo la realizzazione grazie a un co-finanziamento ministeriale di un nuovo canale collettore per raccogliere le acque provenienti da Castelsecco e la messa a dimore di specie arboree e arbustive grazie a un bando regionale che finanzierà il 90% dell’importo della spesa.

Ci sono poi parziali modifiche e aggiustamenti nel finanziamento di alcune opere come per quelle alla copertura della scuola Fonterosa dove la partecipazione a un bando ministeriale permetterà di ottenere 24.000 euro di ulteriori risorse mentre per la ciclopista di collegamento San Leo-Pratantico la partecipazione a un bando regionale consentirà di passare da un finanziamento di 75.000 a uno di 90.000 euro. Alla manutenzione di immobili e strade andranno nuove risorse grazie a proventi da concessioni edilizie, piano delle alienazioni e contributi ministeriali. La palestra del karate a San Lorentino sarà finanziata con 170.000 euro di proventi che vengono da concessioni edilizie”.

Michele Menchetti del Movimento 5 Stelle ha lamentato la riduzione delle risorse per le barriere architettoniche.

“Prima di mettere in vendita tutte queste proprietà comunali specie delle frazioni – ha dichiarato Giovanni Donati del Pd – sarebbe utile accertarsi se non esistono associazioni in loco che potrebbero usufruirne come sede. Segnalo poi il problema di via Lorenzetti: la strada è ad alta densità abitativa con un reale problema di parcheggio, accentuatosi in questi mesi. È possibile prendere in considerazione l’ipotesi di un parcheggio?”.

Alessandro Caneschi: “coerentemente ai voti espressi sulle precedenti variazioni, confermiamo il voto contrario anche in virtù della mancanza di alcune previsioni come ad esempio l’area sportiva di Frassineto oramai diventata una chimera per i cittadini. Valuteremo con più precisione il prossimo ‘piano Casi’ che immaginiamo conterrà, in linea con le linee di mandato espresse dal sindaco, progetti mirabolanti”.

Marco Donati: “su questa delibera, seppur contenente scelte che non ci trovano del tutto d’accordo, ci asterremo, nella speranza che il nuovo assessore nei prossimi mesi presenti un suo piano compiuto che vada incontro alle esigenze dei cittadini”.

La variazione è stata approvata con 20 voti favorevoli, 5 contrari e 2 astenuti.