Conte: “400 miliardi per le imprese”. Scuola, due opzioni

Il premier Conte ha comunicato, in una conferenza stampa in diretta, l’ok dato dal Cdm al decreto per le imprese. “400 miliardi di euro per le imprese, piccole, medie e grandi. Di questi 200 mila per il mercato interno e gli altri 200mila per l’export”.

È intervenuto anche il ministro Lucia Azzolina. Il nuovo decreto per la scuola prevede due possibilità. Se le scuole apriranno entro il 18 maggio esame di maturità con una prova di italiano nazionale e seconda prova stabilita da una commissione interna. Altrimenti solo esame orale on line. Se le scuole non riapriranno entro il 18 maggio saltano gli esami di terza media. E promozione per tutti.
“Non è un sei politico, questa è un’espressione vetusta. La didattica on line procede. Grazie a tutti gli insegnati” ha detto in sintesi.
Si profila anche la possibilità di rivalutare la data di riapertura delle scuole a settembre.