Coronavirus, gite scolastiche e visite didattiche sospese. “17 casi sospetti nella Sud Est, tutti negativi”

“Il Consiglio dei Ministri, nella serata di sabato 22 febbraio, ha definito apposite misure per evitare la diffusione del Covid – 19 e ulteriori misure di contenimento. Fra le decisioni adottate, anche quelle relative alla sospensione delle uscite didattiche e dei viaggi di istruzione delle scuole, in Italia e all’estero.

Il Ministero dell’Istruzione informa che, in attesa dell’adozione formale dell’ordinanza prevista dal decreto approvato in Consiglio dei Ministri, per motivi precauzionali, i viaggi di istruzione vanno comunque sospesi a partire già da oggi domenica 23 febbraio 2020. Si ringraziano le scuole e i dirigenti scolastici per la collaborazione” questa la nota diffusa dal Miur in merito alle gite scolastiche che era attesa anche ad Arezzo.

Intanto, nella tarda serata di ieri una comunicazione dal Policlinico di Siena.

Coronavirus: 17 test effettuati nella giornata di sabato 22 febbraio presso l’Aou Senese, tutti negativi

Sono 17 i test effettuati dalla UOC Microbiologia e Virologia dell’Aou Senese nella giornata di sabato 22 febbraio per casi sospetti di coronavirus, tutti con esito negativo. Un dato in aumento rispetto ai giorni scorsi e comprensivo di tutta l’area vasta sudest, quindi per Siena, Arezzo e Grosseto. “Ringraziamo tutto il personale del pronto soccorso e tutti i professionisti coinvolti nel percorso dedicato al coronavirus, con infettivologi, radiologi, biologi, immunologi, internisti, pneumologi, farmacisti, infermieri e operatori sanitari – spiega Roberto Gusinu, direttore sanitario – che hanno vissuto una giornata di sovraesposizione psicologica e sono stati messi alla prova da un forte aumento di richieste ed autopresentazioni legate alla paura del contagio. In tutti i casi il personale ha fatto il massimo per rassicurare i cittadini e dare sempre supporto psicologico e una pronta risposta diagnostica”.

Ecco, di seguito, tutte le informazioni utili, diffuse dalla Asl

Coronavirus, la Asl: tutte le informazioni e le indicazioni utili