Ex Sacci: Il Sindaco di Bibbiena fa il punto della situazione per quanto riguarda il comune

Il Sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli fa il punto sulla ex Sacci per quanto attiene alle questioni che riguardano il Comune di Bibbiena.

Ecco la ricostruzione del Sindaco: “Mi preme chiarire la situazione in cui versa questo sito dal punto di vista del Comune che rappresento. L’area è stata oggetto di controversie e poi posta sotto sequestro dalla Procura per la presenza in essa di materiali inquinanti. Nel 2018 il Comune di Bibbiena aveva emesso un’ordinanza relativa alla salute pubblica, nella quale si chiedeva in sostanza di ripristinare il sito e quindi smaltire i rifiuti presenti. Nel corso del 2019 il privato ha sostanzialmente adempiuto a molti punti da noi richiesti e nei prossimi giorni tutta l’operazione sarà completata. Per questo, a breve, dichiarerò assolta l’ordinanza emessa a suo tempo dal Comune fatta, lo ribadisco, per tutelare la salute dei cittadini. Pochi giorni fa, dopo aver chiesto autorizzazione alla Procura, ho potuto personalmente verificare cosa è stato fatto a livello di bonifica dei materiali inquinanti”.

Vagnoli fa un appello alla Regione Toscana: “La Regione, che avrebbe potuto comunque intervenire, adesso e a maggior ragione, mi auspico voglia darci un segnale importante e definitivo. La nostra richiesta è che si possa velocemente passare alla fase di demolizione, così come si aspettano da anni tutti i casentinesi. La soluzione esiste ed è già pronta. Si tratta della variante del Corsalone, un progetto regionale da circa 20 milioni di euro che dovrà passare proprio dalla ex Sacci da qui. L’area dovrà  essere in parte espropriata e quindi procedere alla demolizione completa di questo complesso.  Confido nel nostro Assessore Vincenzo Ceccarelli  e mi auspico che voglia trovare prestissimo un accordo presto con il privato per poter partire con questi lavori”.