Ghinelli: “le prescrizioni imposte dal nuovo dpcm, a mio avviso, sono pesantissime e in alcuni punti del tutto irrazionali”

Alessandro Ghinelli
Alessandro Ghinelli
Con un post apparso sulla su pagina facebook il Sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli commenta così le nuove misure imposte dal Governo con il nuovo DPCM:
“92 nuovi casi di Covid in provincia di cui 48 nel Comune di Arezzo. Sono numeri importanti che continuano ad esigere la massima attenzione, ma la novità di oggi è nei contenuti del nuovo dpcm di cui vi ho mandato una sintesi alcune ore fa. Adesso credo che sia mio diritto e anche un preciso dovere esprimere il mio pensiero sulle misure del governo oltre a predisporre fin da subito le azioni concrete che entro pochi giorni proporrò alla ASL e che definirò per la mia Città fin da subito.

Le prescrizioni imposte dal nuovo dpcm, a mio avviso, sono pesantissime e in alcuni punti del tutto irrazionali.
Chiudere i teatri e i luoghi di cultura, imporre limitazioni a molte attività, che di fatto altro non sono che una “serrata incondizionata”, sono risposte non efficaci che porteranno con sé gravissimi danni alla nostra Città e a tutta Italia. Si sono persi mesi interi, durante i quali l’unica vera scelta da fare era investire in sanità e nelle azioni di screening di massa. Come sempre saranno i Sindaci a dover gestire le difficoltà e le sofferenze dei cittadini e lo dovremo fare -temo- a mani nude e senza risorse sufficienti da parte dello Stato.

Ovviamente ora che il quadro nazionale e regionale è definito, Arezzo farà la propria parte: entro qualche giorno presenteremo le azioni che il Comune di Arezzo metterà in campo per i prossimi mesi in materia sanitaria e a tutela di persone e famiglie.”