Gli esponenti di Fratelli d’Italia consegnano al Responsabile dell’Ufficio Scolastico regionale le firme raccolte con la petizione popolare per bloccare il taglio di 118 cattedre

scuola-infanzia
scuola-infanzia

“In vista della futura quanto auspicata ripresa scolastica, presentiamo alla ministra della Pubblica Istruzione Azzolina una petizione popolare per bloccare la riduzione delle 118 cattedre attualmente in progetto per la Regione Toscana.

Riteniamo fondamentale poter garantire la qualità dell’istruzione, l’integrazione e la crescita umana e culturale di tutti i nostri studenti -dichiarano Michela Senesi, Responsabile del Dipartimento Regionale Toscano Istruzione con delega alla Scuola di Fratelli d’Italia ed i Coordinatori dei Dipartimenti Tematici regionali Gianni Martinucci e Marina Staccioli

A questo scopo, si rende sempre più necessario ridurre il rapporto fra il numero degli alunni e quello dei docenti, considerando anche il rischio sanitario relativo al COVID 19. Pertanto, sottoponiamo alla ministra questa richiesta, orientata ad aumentare, in maniera adeguata, il numero delle cattedre o comunque di non procedere ad una loro diminuzione così da garantire realmente la qualità delle attività scolastiche e senza esporre alunni e docenti al pericolo epidemiologico”.