“Grazie ai dirigenti, insegnanti, studenti e famiglie”. L’intervento del Sindaco Silvia Chiassai Martini per la fine dell’anno scolastico

Silvia Chiassai Martini
Silvia Chiassai Martini

“Siamo arrivati alla fine di questo difficile anno scolastico, — afferma il Sindaco- stravolto da un fenomeno inaspettato che ha profondamente cambiato le nostre abitudini e quelle dei nostri figli.

I bambini ed i ragazzi sono stati i più sacrificati ed anche i meno considerati, purtroppo, costretti a stravolgere la loro quotidianità fatta di scuola e socializzazione, ma nonostante tutto hanno dimostrato una maturità di cui dobbiamo essere tutti orgogliosi.

È stato fondamentale il grande impegno dimostrato ancora una volta dalle nostre dirigenti scolastiche, la dottoressa Garra, la dottoressa Chimentelli e la dottoressa Debolini, che oltre all’impegno, alla serietà e all’iniziativa, non hanno esitato, in collaborazione con i docenti e tutto il personale scolastico, a fare il possibile e l’impossibile per garantire nei tre mesi di lockdown una didattica nuova, non in presenza, ma l’unica concessa in questo periodo storico.

Anche i dirigenti e gli insegnanti sono stati in prima linea, tutti i giorni, nel cercare di affrontare al meglio una situazione veramente complicata alla quale non eravamo preparati. Hanno fatto l’impossibile, in collaborazione con il Comune, per fare in modo che tutti giustamente avessero le strumentazioni per poter seguire le lezioni da remoto ed hanno cercato con l’amore, la passione, oltre alla grande professionalità, di far sentire la loro vicinanza e il senso di appartenenza ai nostri figli.

Insieme a loro voglio ringraziare i genitori, che si sono trovati a dover affrontare un qualcosa di veramente difficile da gestire soprattutto per coloro che hanno figli piccoli, mi riferisco ai bambini delle materne che non hanno avuto possibilità di socializzare, di giocare con i loro compagni costretti a stare chiusi in casa per mesi. Coloro i quali hanno figli alle elementari che si sono trovati a dover diventare in qualche modo anche insegnanti dei propri figli, una delle cose più difficili da fare, un carico aggiuntivo a tutte le difficoltà che ogni adulto ha dovuto vivere.

Nonostante tutto, i dirigenti, gli insegnanti, tutti gli operatori del mondo scolastico e le famiglie, hanno fatto un miracolo per arrivare in fondo, mano nella mano con i nostri figli.

Voglio quindi ringraziare i nostri bambini, ma anche i nostri adolescenti, che hanno capito e si sono impegnati ad affrontare nel modo migliore un periodo difficile, che dobbiamo ricordare perché ancor non si è concluso, tant’è che non c’è stata possibilità di rientrare a scuola neanche per poche settimane, con l’augurio che continuando a mantenere le distanze e tutte le precauzioni del caso, si possa concludere e archiviare la pandemia.

Il Comune e le nostre Dirigenti stanno lavorando per essere pronti all’inizio di un nuovo anno scolastico in presenza, per poter insieme alla didattica prevedere quell’aspetto della socializzazione, della condivisione con i propri coetanei e con gli insegnanti che tanto è mancata ai nostri figli.

Dico quindi grazie, a nome della Amministrazione comunale, alle nostre dirigenti di cui vado particolarmente orgogliosa in quanto permettono a tutti i nostri ragazzi di avere una formazione di alto livello, innovativa, caratterizzata anche da passione e amore per quello che fanno. Questa è una ricchezza di cui i nostri figli possono fortunatamente godere.

Mi rammarico, infine, che si tenti di utilizzare la questione dell’ultimo giorno di scuola solo per attaccare, addirittura tentare di screditare l’enorme lavoro fatto dai nostri dirigenti e dai docenti con l’unico fine di utilizzarli per ottenere probabilmente maggiore attenzione, facendo leva sulla lontananza subita dai ragazzi.

Certo tutto ciò non giova al bene dei nostri figli. Credo che ognuno debba avere rispetto di ruoli e competenze assumendosi le proprie responsabilità.

Credo che sia molto triste sferrare attacchi al personale scolastico, tra l’altro senza valide motivazioni, senza rispettare l’autonomia dei dirigenti scolastici che rispondono alle direttive del proprio ministero e a quello che dice il DPCM. Durante il covid-19, stavamo riscoprendo l’essere comunità, attraverso una solidarietà e un’umanità che pensavamo di avere perso, e sarebbe veramente la più grande sconfitta se già da adesso, dopo pochi giorni dalla riapertura più generale, ma ancora assolutamente non usciti dall’emergenza sanitaria, si fosse perso tutto dimenticando questi mesi di grande difficoltà.

Un grazie ancora di cuore a tutto il mondo della scuola, agli alunni e alle famiglie. L’Amministrazione comunale è orgogliosa di voi, fiera di avervi come guide per i nostri figli fiduciosa che a settembre ci troveremo ad affrontare un nuovo anno scolastico diverso dal solito, ancora più ricco di significato e di unità.
A voi bambini buone vacanze, ci rivedremo presto per festeggiare in modo vero e tutti insieme,

un abbraccio forte,
il vostro Sindaco
Silvia Chiassai Martini