Ignora il rosso, pattuglia dei carabinieri si schianta per inseguirlo

Era ferma in coda al semaforo la pattuglia dei militari dell’Arma, quando sono stati sorpassati da un’Audi Station Wagon che è passata anche con il rosso.

All’autista, un giovane Carabiniere da poco assegnato al nucleo operativo e radiomobile, basta un’occhiata con il suo capo equipaggio, un brigadiere capo con esperienza, da tempo al reparto, per lanciarsi immediatamente all’inseguimento.

Purtroppo, con la strada bagnata l’autista, all’incrocio, perde il controllo della macchina, ma abilmente evita di finire contro l’angolo di un edificio, preferendo orientare la corsa dell’auto verso alcune fioriere al di fuori di un bar.

Per i militari un po’ di spavento, ma entrambi escono illesi dall’impatto ed immediatamente si adoperano per rintracciare l’intestatario dell’auto che aveva commesso diverse infrazioni al codice della strada.

Grazie all’aiuto della videosorveglianza privata e comunale, in poco tempo si riusciva  ad identificare il conduttore, un settantenne del luogo, che asseriva di non essersi accorto di essere inseguito dai Carabinieri: allo stesso vengono contestate infrazioni per più di 400 euro di multa e vengono sottratti 21 punti della patente.