Il 19 dicembre le premiazioni del CSI all’Oratorio di San Leo

Evento dedicato al Beato Carlo Acutis

Si terranno sabato, 19 dicembre, le premiazioni del campionato di calcio a 5 della stagione sportiva 2019/20 del CSI Arezzo. Chi ha vinto? Tutte le società partecipanti.

Come spiega il presidente, Lorenzo Bernardini: “era importante ripartire seguendo i protocolli. Poi le ultime normative, però, hanno richiuso il settore sportivo e così abbiamo voluto terminare la stagione passata premiando tutte le squadre che si erano attivate per ricominciare. Il riconoscimento è simbolico: oltre alla coppa, infatti, c’è l’orgoglio di averci riprovato seguendo le norme, facendo sì che tutto potesse ricominciare. Le società dovranno trovare nel valore del coraggio, dell’impegno e dell’attenzione alle regole la forza per la successiva, a questo punto, ri-Ripartenza!”.

Le premiazioni si terranno alle 15 nell’Oratorio di San Leo di Arezzo. In questa occasione, più che mai, verranno seguiti i protocolli anti Covid e ogni società sportiva potrà presenziare a tale evento con tre rappresentanti.

Ma c’è anche una intitolazione speciale. Le premiazioni del campionato passato e del prossimo futuro, saranno dedicate al Beato Carlo Acutis.  A nome suo verranno realizzate e promosse tantissime iniziative d’indirizzo per i giovani. Carlo era un ragazzo che fin dalla tenera età si è dedicato alla preghiera, all’aiuto costante del prossimo. Da poco è stato proclamato Beato. “Per questo abbiamo voluto dedicare a lui lo sport ciessino prossimo e futuro” conclude Bernardini.