Il Cinema Eden riparte dall’Arena sotto le stelle. Al via da giovedì 18 giugno la programmazione estiva

E finalmente il lieto fine. Anzi no. Non il lieto fine ma il finale atteso da tempo, e allo stesso tempo ancora sospeso, come nelle migliori serie, in cui la serie che finisce lascia percepire il tono di quella che inizierà, senza annunciarne gli esiti, catturando però l’attesa, incentivando la curiosità. Dalla sera di giovedì 18 giugno, dopo oltre tre mesi di chiusura, il Cinema Eden tornerà ad aprire le porte alla città nella sua cornice più luminosa, l’Arena Eden, donando di nuovo la luce delle stelle, in senso reale e metaforico, al grande telo bianco che le fa da sfondo. E finalmente in città sarà di nuovo cinema, quello vero, quello che ha bisogno di riempire gli occhi di luce mentre il buio intorno riempie gli spazi.

«Aspettavamo questo annuncio da tempo» dichiara Massimo Ferri, presidente di Officine della Cultura, la cooperativa gestore dell’Eden dal suo rilancio di alcuni anni fa. «Finalmente apriremo l’Arena estiva nel rispetto delle attuali ordinanze. Non sarà un’estate come tutte le altre ma non sarà nemmeno un’estate senza cinema e senza eventi, lasciandoci appiccicati ai nostri piccoli schermi quotidiani, senza la possibilità di liberare i sogni nello spazio che meritano. Al nostro pubblico dobbiamo però dire che avremmo voluto fare di più e in maniera più tempestiva, ma stiamo lottando contro una distribuzione in attesa dei primi dati dovuti alle riaperture, con film pronti che non escono o escono prima quando non solo sulle piattaforme a pagamento, con tanti film ancora in lavorazione per il lungo stop di qualsiasi attività. Stiamo infine cercando di mettere in atto una gestione degli spazi e della fruizione artistica che fino a ieri non era immaginabile mentre è già oggi il nostro inatteso presente, con tutte le contraddizioni che ciò comporta. Insomma stiamo facendo il possibile destreggiandoci tra ciò che il Covid-19 e le nuove norme sociali ci hanno costretto ad apprendere».

Termoscanner all’ingresso per la misurazione della temperatura, gel, mascherine e due accessi separati per i possessori del biglietto acquistato online e per chi, invece, spinto dalla decisione dell’ultimo minuto, si recherà al cinema accedendo dalle casse. Queste le principali novità dell’estate del cinema all’aperto firmata Arena Eden a cui si deve aggiungere il prezzo del biglietto che vedrà una consistente riduzione per chi opererà per la scelta online, evitando code e facilitando gli operatori. Costo del biglietto euro 6 più 1 euro di prevendita dalla pagina http://cinemaeden.ticka.it; euro 9 invece per chi deciderà di acquistare il biglietto alla cassa. Rigorosa la disposizione delle sedute privilegiando la sicurezza e il distanziamento sociale anche se la pianta dell’Arena potrà rimodularsi nel tempo in base allo sviluppo dell’emergenza Covid-19 e all’eventuale allentamento delle attuali restrizioni. L’invito rivolto al pubblico, oltre a quello dell’acquisto del biglietto online, è quello di non arrivare all’ultimo minuto evitando così eventuali problemi di assembramento. Come consuetudine per la programmazione Officine della Cultura appositi posti saranno tenuti a disposizione per i disabili.

I Miserabili” di Ladj Ly, Premio della Giuria al Festival di Cannes e “Favolacce” di Fabio e Damiano D’Innocenzo, Miglior Sceneggiatura al Festival di Berlino, sono i lungometraggi scelti per la programmazione del primo fine settimana dell’Arena Eden. Una programmazione che, per le problematiche enunciate sopra, al momento non potrà che essere “settimanale”, abbandonando il cartellone mensile a cui il pubblico era abituato.

Inizio giovedì 18 giugno con “I Miserabili” con proiezione anche venerdì 19. Sabato 20 e domenica 21 giugno sarà invece la volta di “Favolacce”, la favola nera dei fratelli D’Innocenzo ambientata in una calda estate romana. Orario d’inizio sempre le 21:30, sotto le stelle, questo sì come di consueto!

L’ufficio di Officine della Cultura resta chiuso ma ulteriori informazioni sono reperibili cercando Officine della Cultura su Facebook e Youtube, ma anche su Instagram, o scrivendo, per la programmazione cinematografica, a [email protected] – cinemaeden.ticka.it – www.officinedellacultura.org.