Il Covid non ferma l’olio di Cavriglia: è un 2020 di grande qualità

In stand by il concorso per il prodotto migliore in attesa di novità sulla “Zona Rossa”

Olive
Olive

E’ di fatto arrivata al termine la raccolta delle olive a Cavriglia, mentre l’olio nuovo è già disponibile.

E di un olio speciale quest’anno si tratta, infatti abbondante è stata la raccolta ed eccellente la qualità, anche se la resa, intesa come percentuale tra olive e prodotto finito, concordano molti produttori, non è delle migliori.

Da un report condotto dall’Amministrazione Comunale si evince che le aziende hanno franto praticamente tutti i giorni, l’olio esprime una buona qualità sia all’assaggio che per le analisi chimiche; vari oliveti si trovano ad una spiccata altitudine sul livello del mare, pertanto la raccolta si è protratta in più di un caso per tutto il mese di novembre, ma l’olio EVO cavrigliese prospetta un’annata molto buona.

A maggior ragione è irrinunciabile sposare la campagna delle varie associazioni di categoria, come ad esempio quella di Coldiretti Arezzo e di Campagna Amica “Pensa in grande Acquista locale e a Natale regala il KM ZERO”!

Così anche l’Amministrazione Comunale è al fianco di tutte quelle aziende cavrigliesi, piccole e grandi, che sono i custodi delle nostre colline: sostenerle equivale a sostenere il territorio tutto tra tradizione, lavoro, natura, qualità. Solo tre parole che per Cavriglia diventano un motto: OLIO NOVO EVO.

Vari i produttori da poter contattare, anche con la consegna a domicilio.

Per quanto riguarda il tradizionale Concorso del miglior olio, sia per i produttori che per la categoria amatoriale – si specifica dalla Giunta – siamo in contatto con AICOO, i cui assaggi pubblici, poiché in zona rossa, sono attualmente inibiti, ma ci diamo appuntamento a dicembre. Se sarà possibile lavoreremo per premiare pur con un piccolo gesto il lavoro di tanti e per dare visibilità ad uno dei prodotti più importanti della nostra terra“.