Jacopo Apa (FI): “Arezzo esclusa dalle località a vocazione turistica: niente fondi, decisione assurda. Presto interrogazione parlamentare”

“Negli ultimi cinque anni, lo dicono i dati, il turismo ad Arezzo ha registrato un aumento vertiginoso. Ma tant’è. Perché neppure questo è bastato a far ritenere Arezzo tra le città a vocazione turistica, visto che è stata esclusa, insieme ad un altro eccellente polo attrattivo del turismo aretino, come Cortona, dal “decreto estate”.

Ancora una volta, ad esempio Siena o Pisa sì, e Arezzo no. La storia si ripete, ma non se ne capisce assolutamente la logica. Arezzo non beneficerà dei 500 milioni, complessivi, destinati alle realtà che hanno subito, causa Covid, l’assenza del turismo internazionale. Come non ne beneficerà Cortona, che insieme ad Arezzo di numeri, in termini di visitatori ne fa.

Come sono state assegnate queste risorse? Quale il criterio di scelta? Perdonatemi, ma non appare di certo chiaro e logico. Ho pertanto chiesto agli Onorevoli di Forza Italia, Maurizio D’Ettore e Stefano Mugnai, di fare, appena possibile, un’interrogazione parlamentare in merito. Il nodo va sciolto e anche in fretta. Per una decisione pressoché assurda che penalizza la nostra città e il territorio, che tanto ha investito e puntato sul turismo, ottenendo importantissimi risultati con i quali Arezzo è riuscita a gravitare nei tessuti nazionali e internazionali.”