La pioggia “spezza” il programma del motocross al Miravalle di Montevarchi

Tre categorie, su 7, del campionato toscano hanno potuto disputare l’intera gara. Scuola aretina sugli scudi, Laurenzi concede il bis, ottimi i ragazzi del Brilli Peri

Alla fine ha vinto il più forte, e cioè il maltempo. Le abbondanti precipitazioni hanno infatti resa impossibile, a causa del terreno fangosissimo, l’opera dei soccorritori e, di fronte al rischio di trovarsi nell’impossibilità di assistere un pilota caduto, il Medico di Gara ha dovuto imporre lo stop.

Si è chiuso così a Montevarchi il 4° round del campionato toscano di motocross, intorno alle 16.30 di domenica pomeriggio, dopo oltre 4 ore di pioggia quasi incessante, caratterizzata anche da abbondanti acquazzoni.

Ma la pioggia non aveva fiaccato la resistenza né del circuito di Miravalle – che anzi, in queste condizioni, si esalta – né degli uomini del Brilli Peri e dell’assistenza in pista, che hanno stoicamente resistito ai temporali ed alla temperatura bruscamente calata.

I VINCITORI

Tre delle sette categorie hanno potuto portare a termine il programma di gara, per le altre quattro fa fede il risultato della prima manche, disputata prima della pausa meridiana.

Così il risultato “pieno” premia nella 125 Cosimo Bellocci (Husqvarna – Junior) e l’aretino Andrea Gino Laurenzi (KTM – Senior), fresco del successo, sulla stessa pista, nel campionato italiano; nella Challenge Alessio Mazzamuto (Yamaha – MX1) e Richard Balestra (Yamaha – MX2); nella Veteran Mirko De Felice (MX1) e Alberto Casaglia (Yamaha – MX2).

La sola prima manche ha visto invece imporsi Luca Uccellini (Husqvarna), giovanissimo talento di Sansepolcro, nella Cadetti; Davide Brandini (KTM) nella Senior; Vittorio Villani (KTM) nella MX1 – MX2 Rider ed Expert e, infine, Franco Ulivi (Kawasaki) nelle moto d’epoca.

LE MISURE DI SICUREZZA

Per intuibili motivi di sicurezza è stata annullata la prova dei Primi Passi, mini-piloti di 8 anni che hanno esordito nel 2020: la formula è prevista come un autentico gioco che non prevede dunque difficoltà e rischi particolari.

Ai fini della sicurezza è stato anche accorciato il percorso per Debuttanti e Cadetti e ridotta la durata delle manche della domenica pomeriggio, purtroppo inutilmente.

I PILOTI DEL BRILLI PERI

Complessivamente molto positivo il risultato dei piloti del Moto Club Brilli Peri. Nella 65 Cadetti Tommaso Pretto e Ivan Porro hanno chiuso rispettivamente al 3° e 4° posto mentre nella Debuttanti Leonardo Papa e Kristian Consegni si sono classificati 4° e 5°.

Nella Junior ancora un’eccellente prestazione da podio per Gabriele Napolitano (Husqvarna) che, con un terzo posto, si conferma protagonista del campionato. Sesto Gabriele Venuto (Husqvarna).

Nella Senior una scivola rallenta Brando Rispoli (Husqvarna) quando era secondo; quinto il suo risultato, davanti al compagno di club Cosimo Bimbi (KTM).

Indubbiamente la gara più avvincente è stata quella della 125 che ha visto in grande evidenza la scuola aretina. Mentre infatti Laurenzi ha preceduto il concittadino Nicola Matteucci (KTM), i “ragazzi terribili” del Brilli Peri hanno riportato ottimi risultati.

Veramente di livello superiore la prestazione di Filippo Falsetti (KTM), quarto assoluto davanti al compagni Andrea Cipriani (KTM). Da sottolineare che entrambi hanno dovuto utilizzare una seconda moto, per problemi tecnici emersi il sabato.

A completare il positivo bilancio contribuiscono il settimo posto di Duccio Vigni (Husqvarna) ed il nono, ma nella Senior, di Riccardo Tenti (Husqvarna): dopo un breve periodo di inattività, il giovane aretino ha effettuato un proficuo rientro.

Per il Moto Club Brilli Peri la stagione 2020 è così terminata; al di là della situazione sanitaria globale, l’associazione di Montevarchi è pronta ad assumersi nella prossima stagione ancora importanti ruoli organizzativi grazie alla funzionalità della sua “squadra” ed alla validità di un impianto come Miravalle.