La rivoluzione dell’oculistica. Romani: “medici attivi in tutti i distretti. Per interventi e visite urgenti ‘trasloco’ alla Fratta e Sansepolcro”

“Avevamo già in lista molti utenti, li stiamo richiamando per capirne le esigenze. Infatti, in questo momento facciamo solo prestazioni urgenti – ha spiegato il direttore di oculistica della Asl Sud Est, Andrea Romani.

Il nostro Pronto soccorso è sempre collocato al San Donato.

Per i pazienti già in lista per visite, campo visivo, esame angiografico di settimana in settimana li chiamiamo e preferiamo posticipare se si tratta di condizioni stabili, tranquille. Se invece si tratta di necessità impellenti preferiamo fare l’esame per capire se la persona necessità di prestazioni.

In tutte le zone aretine abbiamo ambulatori in cui abbiamo fatto in modo che i nostri medici oculisti siano presenti, sia la mattina che il pomeriggio. I medici di famiglia, come gli utenti, telefonando ai distretti possono parlare con un nostro medico che valuterà l’urgenza. Quindi non muovetevi da casa, telefonate e troverete una persona che può dare delle risposte.

Siccome il San Donato è diventato ospedale Covid, ci siamo dovuti trasferite e lo abbiamo fatto in particolare negli ospedali della Fratta, per la chirurgia urgente e per i punti Cup per le visite sempre urgenti, e Sansepolcro. Stiamo cercando di attivare anche un numero di cellulare per le necessità più impellenti”.