La tragica fine dell’imprenditore sulle piste da sci

Inizialmente sembrava che all’origine dell’incidente che ha causato la morte di Alfredo Marconi sulla pista di Campionato del Mondo Saslong, in Val Gardena, ci fosse stato un malore.

Ma con il passare delle ore si è fatta strada l’ipotesi di una rovinosa caduta. L’imprenditore cortonese 76enne ha sbattuto violentemente la testa e nonostante indossasse il casco quando sono arrivati i soccorsi non c’è stato nulla da fare.

Marconi era partito da pochi giorni con una gita organizzata dalla Valdichiana.

Era titolare della concessionaria Euroauto di Camucia con la famiglia, che 13 anni fa era stata colpita da un altro terribile lutto. Il figlio Simone era morto in un incidente in moto a Rigutino, lungo la Sr71.

La scomparsa di Marconi, molto noto non solo in Valdichiana, ha destato dolore e sgomento.

(Nella foto, tratta dal profilo Fb della concessionaria, Marconi sul lavoro).