L’assemblea di Ora tra nomi “storici” e “new entry”

Ampia partecipazione ieri sera all’hotel Minerva all’assemblea dell’associazione ORA convocata per l’approvazione del bilancio 2019 e per la nomina del coordinamento. Presenti i nomi storici dell’associazione che hanno caratterizzato i primi 5 anni dell’esperienza di Ghinelli sindaco: da Angiolino Piomboni a Simone Chierici, da Giacomo Cherici a Paola Petruccioli, da Gioia Locatelli a Sandro Sarri.

Ci sono poi nuove adesioni anche piuttosto “pesanti”, come quella del dr. Fabrizio Magnolfi, dall’avv. Alessandro Calussi, all’avv. Riccardo Scandurra, dal Primo Rettore di Fraternita Pierluigi Rossi all’assessore Lucia Tanti, al dott. Carlo Greco, a un volto storico della giustizia aretina come Lorenzo Guarnieri.

“I temi centrali per mettere a fuoco il futuro della città di Arezzo passano da tre direttrici fondamentali, la crescita e lo sviluppo economico e territoriale, la sanità e i servizi alla persona, la cultura e il turismo intesi come leve di sviluppo economico, di identità e di inclusione. Il ruolo dell’associazione, che non coincide con la lista OraGhinelli 20.25, sarà quello di sviluppare ben oltre le appartenenze politiche, un modello di città che ha bisogno di azione e pensiero di progetti più che di programmi e di intelligenze fresche oltre che di esperienze capaci di trascrivere in azione amministrativa l’idea di Arezzo 20.25 che abbiamo in mente”, ha detto il Sindaco Alessandro Ghinelli.