Montevarchi, EROS. Fotografie di Bruno Cattani. La mostra al Museo Cassero per la Scultura è stata prorogata fino al 5 settembre.

E’ stata prorogata fino al 5 settembre al Cassero per la Scultura la mostra EROS. Fotografie di Bruno Cattani, un progetto fotografico dedicato alle forme corporee nel mondo della statuaria.

Frutto di quasi dieci anni di ricerca stilistica all’interno di prestigiosi spazi espositivi pubblici in tutta Europa, Eros è stato proposto per la prima volta alla Chic Art Fair di Parigi nel 2012.  Nell’estate del 2010, il progetto  vede il coinvolgimento anche de Il Cassero, ossia da quando Cattani visita il Museo ed esegue una serie di scatti in cui interpreta le opere di Michelangelo Monti, potenziandone l’intrinseca sensualità.  La mostra Eros, a cura di Alfonso Panzetta e Federica Tiripelli, propone appunto una selezione di immagini d di questa originale ricerca nella quale conciliando diversi linguaggi artistici, la fotografia e la scultura, Cattani riesce a far vivere attraverso i suoi scatti la dimensione umana, quel desiderio racchiuso nella materia fissa.

Fotografo e artista, Bruno Cattani (Reggio Emilia, 1964),  è impegnato dal 1996 in una ricerca sui luoghi d’arte. Interpretando in chiave del tutto personale le opere e gli spazi museali, l’indagine di Cattani si focalizza soprattutto sulle sculture che, attraverso il suo obiettivo, diventano sensuali e vitali figure in grado di suscitare nell’osservatore nuove emozioni ed interessanti riflessioni sul rapporto tra museo, scultura e fotografia.

La mostra è visitabile il sabato e la domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 19 e nei giorni di apertura serale del museo.