#Noicisiamo. Lettera aperta di Progetto 5 alla comunità aretina

Carissimi soci, operatori, destinatari dei nostri servizi, famiglie,
la situazione contingente ci impone un ripensamento globale della nostra attività lavorativa quotidiana. Ogni giorno svolgiamo i compiti variegati che la Cooperativa ha in carico attenendoci con il cuore alla mission #personeperaltrepersone. Un claim che porta alla mente un abbraccio, una stretta di mano, sorreggere il prossimo, i più fragili. Gesti che oggi dobbiamo privarci di compiere. Tuttavia ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo continuato a portare avanti i nostri servizi, seppur con le limitazioni imposte. Giustamente condivise perché espressione di responsabilità di fronte al bene comune. Noi come molte cooperative toscane e italiane.

Tutto questo è possibile grazie all’aiuto di tutti gli attori istituzionali e di tutti i collaboratori.
Ringraziamo la Asl di Arezzo e l’assessorato al sociale del Comune di Arezzo per la sensibilità riscontrata verso i bisogni dei più fragili attraverso le misure varate a sostegno dell’assistenza domiciliare. Progetto 5 si è sempre mossa e continua a muoversi, anche per progetti futuri, nell’ottica della coralità e collaborazione con gli enti pubblici e questo ne è un ottimo esempio.
Ringraziamo i nostri lavoratori che continuano ad adempiere alle loro mansioni, in questi giorni particolari, dando prova di grande professionalità e passione.

Ringraziamo tutti gli operatori sanitari che sono in prima linea e sottoposti ad uno sforzo notevole.
Facciamo nostro l’hashtag di LegaCoop Sociali #NOICISIAMO e vogliamo continuare ad essere un punto di riferimento per la nostra Comunità. In questo tempo in cui allunghiamo le distanze spaziali, sarà spontaneo sentirci più vicini e appartenenti universalmente all’umanità intera.