Non tutto il Casentino è contro l’ordinanza sugli orti, Tellini: “Nel rispetto delle regole, i contadini non saranno la causa del virus”

Giampaolo Tellini
Giampaolo Tellini

Sulla polemica relativa all’ordinanza regionale che concede la possibilità di coltivare la propria terra, anche fuori dal comune di residenza, interviene il sindaco di Chiusi della Verna Giampaolo Tellini che si dice favorevole a quanto deciso dal Governatore Enrico Rossi, nel rispetto delle norme di sicurezza.

“Gli orti per molti non sono solo un passa tempo, ma rappresentano anche una fonte di sostentamento – ha spiegato Tellini – se una o massimo 2 persone che già vivono insieme, si spostano per andare a coltivare la loro terra in campagna, non credo che rappresentino un pericolo per nessuno. È ovvio che questa piccola libertà in più non deve diventare una scusa per assembrarsi o girare nei paesi. Lasciare i terreni abbandonati tuttavia non la trovo una buona scelta, e la coltivazione della terra come le potature delle piante, degli olivi, e il taglio dei boschi rispetta una certa stagionalità, non è possibile recuperare queste attivitá a luglio o agosto: o si inizia ora oppure sarà impossibile piantare ortaggi e curare frutteti e olivi in estate, tutto rischia di andare perso”.

Articolo correlato

Ordinanza sugli orti, il sindaco di Bibbiena: “una follia”