Officine della Cultura, Stiamo tutti male? Goretti, Cenci e Colapesce cercano risposte nel nuovo evento del fine settimana

Da giovedì 4 a domenica 7 giugno nuovo appuntamento con ingresso gratuito nel GuardaRoba di Officine Foyer a cura di Officine della Cultura e domenica 7 in prima serata su Teletruria per assistere allo spettacolo “Stanno tutti male” di e con Riccardo Goretti, Stefano Cenci e Colapesce. Direttore dell’allestimento Roberto Innocenti. Assistente all’allestimento Giulia Giardi. Cura della produzione Camilla Borraccino. Ufficio stampa Cristina Roncucci. Foto e videodocumentazione Ivan D’Alì. Progetto grafico e editing Francesco Marini. Direttore di scena/macchinista Marco Mencacci. Audio/luci Francesco Baldi. Soluzioni sceniche Rocco Berlinigeri. Una produzione Teatro Metastasio di Prato e laCoz.

Come quanto accaduto in questi ultimi mesi “sto male” può voler significare “sto davvero male”, un dolore fisico persistente che non passa, un problema reale, o anche un disagio mentale, un attacco di panico, altrettanto reale. Può voler significare “non mi sento al 100%”, ma neanche al 50, ma a volte neanche al 10. Può voler significare “ho mangiato troppo”, “ho bevuto troppo”, “ho dormito troppo”… oppure anche troppo poco. Addirittura può voler significare “questa cosa mi fa davvero ridere”. Pensate voi. È per questo che questa frase la usiamo talmente tanto, che non significa più nulla.

Ci sono domande importanti dietro il piccolo spunto iniziale di questo lavoro: “La nostra società sta bene o sta male? E qual è il termine di paragone di questo stare bene o male? Quale è la scala del bene e del male? E i singoli individui stanno bene o male? È poi possibile che stiano bene gli individui di una società che sta male? E viceversa? E poi, in fondo, è mai stato diverso di così? L’essere umano ha mai trovato ha mai trovato pace in vita o è la vita stessa un continuo mutare e una declinazione ad altra vita, passando da continue morti, e per questo portatrice di sofferenza?” Ma a queste domande non ci interessa dare una risposta. Noi ci sentiamo più che altro dei ritrattisti, anzi forse caricaturisti, di interessa farne un affresco, dando voce a questo benedetto uomo contemporaneo, sentire in cosa crede, di cosa ha paura, cosa lo fa stare bene e cosa male e possibilmente riderne, riderne molto, smisuratamente. Perché c’è davvero bisogno per tutti – checché se ne dica – di ridere come bambini, anche senza motivo, di riderci addosso, perché alla fine si vede… stanno tutti male.

Si segnala mercoledì 3 giugno, alle ore 11, la messa online della nuova “Storia dal quotidiano” firmata da Gianni Micheli dal titolo “Ho messo una corona”, nello spazio Edicola di Officine Foyer e su Teletruria alle ore 9:45 e 16:30 sempre di mercoledì, e venerdì 5 giugno alle ore 17 il nuovo appuntamento live streaming dal Bar del Teatro (A Tè COn) condotto da Luca Roccia Baldini con ospite principale i protagonisti di “Stanno tutti male” e altri ospiti a sorpresa che saranno presto svelati. Tutti gli appuntamenti a firma Officine della Cultura saranno visibili sulla pagina Facebook della residenza aretina e sul canale YouTube OfficineProduzioni.

L’ufficio di Officine della Cultura resta chiuso ma ulteriori informazioni sono reperibili cercando Officine della Cultura su Facebook e Youtube, ma anche su Instagram, o scrivendo a [email protected] – www.officinedellacultura.org.