Prada al voto. Elezione della Rsu. Interessati 2.300 lavoratori. Le proposte della Filctem Cgil

2.300 lavoratori distribuiti in buona parte negli stabilimenti valdarnesi di Levanella, Terranuova, Buresta, Valvigna e in quello di San Zeno nel Comune di Arezzo. Tanti sono quelli interessati al rinnovo della Rsu, cioè della rappresentanza sindacale unitaria. Le elezioni sono in calendario per il 29 e il 30 gennaio.

“In questa provincia – ricorda Andrea Ghiandelli, Segretario dellla Filctem Cgil – Prada è certamente l’impresa con il marchio più noto e con i più alti livelli occupazionali. Qui produce pelletteria, calzature e abbigliamento. Le relazioni sindacali sono buone e da parte nostra c’è una duplice attenzione. La prima è alle condizioni e alle prospettive di Prada: la situazione economica e occupazionale del Valdarno e dell’intera provincia di Arezzo è tale da rendere assolutamente indispensabile, con i suoi 2.300 addetti, l’attività di questa impresa. La seconda è ai problemi e ai bisogni dei lavoratori: la logica della Filctem Cgil è quella dell’ascolto e dell’essere costantemente a disposizione dei lavoratori”.

Nelle ultime elezioni della Rsu, la Filctem Cgil aveva ottenuto la maggioranza del 30 delegati. “Il nostro impegno – conclude Ghiandelli – è di favorire in ogni modo la partecipazione al voto. Ci sarà 1 seggio in ognuno degli 8 stabilimenti nella provincia di Arezzo. Il voto alla Filctem sarà poi la scelta di rappresentanti consapevoli della realtà Prada, delle esigenze dei suo lavoratori, della necessità di valorizzare competenze e professionalità. Quindi una Rsu espressione di tutti i lavoratori e delle loro necessità”.