Ruba cellulare all’addetta al Cup di via Guadagnoli, arrestato dalla polizia. “L’ho fatto per disperazione”

Cup
Cup

Ieri pomeriggio, D.M., un trentenne rumeno, si è recato presso il Cup di via Guadagnoli per richiedere informazioni e, approfittando di un attimo di disattenzione dell’impiegata, con destrezza si è impossessato del suo telefono cellulare e si è dileguato.

La donna accortasi del furto ha telefonato al 113 e la Questura ha inviato subito sul posto la Volante per gli accertamenti del caso.

Ottenuta la descrizione del potenziale ladro i poliziotti iniziavano a perlustrare le vie cittadine, riuscendo dopo poco a intercettare D.M., che in un primo momento negava ogni addebito, poi ha confessato dicendo di aver agito in preda alla disperazione.

Così ha riconsegnato il telefono rubato che nel frattempo aveva nascosto presso la sua abitazione. Allora l’equipaggio della Volante lo ha accompagnato in Questura dove lo ha denunciato per furto aggravato.